Martedì 25 Luglio 2017 ore 10:37
ALTRO SCOSSONE?
Roma, caso Marra: "Raggi sapeva del conflitto d'interessi"
Altra grana per la sindaca: l'Anac sostiene che la Raggi fosse a conoscenza del conflitto d'interessi sulla posizione del fratello di Marra

La dichiarazione della Sindaca sulla piena conoscenza, ab initio, della situazione di potenziale conflitto di interessi del dott. Raffaele Marra relativamente alla posizione del fratello Renato potrebbe far presupporre una precedente dichiarazione, in tal senso a Lei resa, dal dott. Marra (Raffaele). In ogni caso dalla dichiarazione si ricava che la situazione di palese conflitto di interessi era conosciuta dalla Sindaca. Una tale dichiarazione, però, non è sufficiente per rimuovere il conflitto". E' quanto si legge in un passaggio della delibera approvata dall'Autorità Nazionale Anticorruzione sull'attività di vigilanza in merito a un possibile conflitto di interessi del dott. Raffaele Marra, direttore del dipartimento Organizzazione e Risorse umane di Roma Capitale, nella nomina a capo della direzione Turismo del fratello Renato Marra. 

Nella delibera viene anche reso noto che a seguito di un esposto della Direr, l'Autorità Nazionale Anticorruzione ha svolto attività di vigilanza su un possibile conflitto di interessi del dott. Raffaele Marra, direttore del dipartimento Organizzazione e Risorse umane di Roma Capitale, nella nomina a capo della direzione Turismo del fratello Renato Marra". A tal fine, prosegue l'Autorità, "è stata richiesta al Responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza (Rpct) di Roma Capitale una relazione che ripercorresse l'iter seguito nell''interpello.

A seguito dell''esame della suddetta relazione, nella seduta odierna il Consiglio dell'Anac ha ritenuto configurabile il conflitto di interessi. Tale situazione, secondo l'Autorità, sussiste sia nel caso in cui "il dirigente abbia svolto un mero ruolo formale nella procedura, che nell'eventualità di una sua partecipazione diretta all'attività istruttoria, come sembrerebbe emergere dall'ordinanza sindacale n. 95/2016". "La delibera adottata dall'autorità- conclude la nota- è stata trasmessa alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Roma, alla struttura comunale competente per l'accertamento della eventuale responsabilità disciplinare e alla Procura regionale della Corte dei conti e all'Ispettorato della funzione pubblica per le questioni relative all''inquadramento del dottor Marra nei ruoli della dirigenza di Roma Capitale. Ulteriori elementi riguardanti la procedura di interpello sono stati chiesti al Rpct di Roma Capitale". (Dire-www.dire.it)


ARTICOLI CORRELATI
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
Alla vigilia dell'udienza al Tribunale del Riesame Marra chiede di togliere gli omissis dalla chat Whatsapp con Raggi, Frongia e Romeo
Spunta uno scambio di messaggi sulla Raggi nel quale Di Maio darebbe il "placet" per la nomina di Marra, smentendo le considerazioni in pubblico
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
2
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
3
Il Partito Animalista Europeo: "A seguito della nostra querela la Procura di Roma indaga per omissione d'atti d'ufficio"
4
"Ho 35 anni ma ho già una discreta esperienza. Ho sempre continuato a coltivare lo stesso sogno, contribuire dal basso a rendere migliore la mia città"
5
"Ong, Onlus e 5x1000: Hanno creato un Impero sulla pelle dei più deboli"
1
"In campagna elettorale Giachetti sosteneva di volere un'azienda pubblica, sana e forte, oggi appoggia il referendum. Noi vogliamo che il servizio debba rimanere in mano ai romani"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency