Mercoledì 20 Febbraio 2019 ore 00:15
ADDIO
Stati Uniti d'America, la lettera di Barack Obama agli americani
Tra pochi giorni il Presidente uscente lascerà Washington per far rientro nella sua Chicago ed è tempo di saluti, di bilanci
Barack Obama

Sono trascorse solo poche ore dall’inizio del nuovo anno e solo poche settimane dalla inaspettata (a detta di molti) elezione di Donald Trump alla Casa Bianca. Poche ore che stanno già significando molto nella delicata questione degli equilibri internazionali “sconvolti” anche dall’ascesa al trono del miliardario americano.

Tra pochi giorni, il Presidente uscente, lascerà Washington per far rientro nella sua Chicago ed è tempo di saluti, di bilanci. Gli ultimi otto anni degli Stati Uniti, nel bene e nel male, hanno fatto epoca fin dal loro inizio quando erano cominciati con un altrettanto stupefacente elezione, quella del primo presidente di colore: Barack Obama. Il resto è storia.

“Nel 1796, George Washington stabilì un precedente per un pacifico, democratico trasferimento del potere, stabilì, inoltre, un altro precedente quando rivolse al popolo americano il suo messaggio di commiato e nel corso degli ultimi 220 anni, molti presidenti americani hanno seguito il suo esempio.”.

Barack Obama esordisce così nella sua lettera di addio alla Presidenza degli Stati Uniti che, in questi minuti, hanno ricevuto gli americani (e il sottoscritto). “Martedi, 10 gennaio, prosegue Obama, tornerò nella mia casa a Chicago per il mio ringraziamento finale a tutti, anche se non potrò farlo di persona con ognuno di voi. Ho  iniziato a scrivere le mie osservazioni riguardo alla mia presidenza e sto cercando un modo per dire grazie per questo incredibile viaggio durato otto anni, per celebrare i cambiamenti in meglio che abbiamo avuto in questo Paese e per offrire spunti e riflessioni.”.

Poi conclude, “Fin dal 2009, abbiamo affrontato la nostra razione di sfide cercando di affrontarle per diventare più forti. Ecco perché non abbiamo mai lasciato andare la convinzione che ci ha guidato fin dalla nostra fondazione – la nostra convinzione che conosciamo e dice che, insieme, possiamo cambiare questo Paese in meglio. Così, spero che mi ascolterete un’ultima volta”. President Barack Obama

L’appuntamento con il Farewell Address è stato fissato per la sera del 10 gennaio prossimo.


ARTICOLI CORRELATI
Il presidente americano Barack Obama avrebbe parlato con questa fermezza, sincerità ed apertura mentale 3, 4 anni fa?
Incredibile Report del nostro inviato che ha scoperto quello che nessuno ci ha mai detto: Come si vota negli Usa...
Dura la linea di Papa Francesco contro l'ipotesi di un intervento armato in Siria
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
"L'obiettivo è di un euro per il prezzo del latte pagato ai pastori da parte degli industriali"
2
Il risultato è già scritto: Sì! Negare l’autorizzazione a procedere per l’onorevole Salvini
3
E' la prima edizione del Premio: "Una città senza barriere: comunicare l'inclusione"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency