Acquafondata Acuto Alatri Alvito Amaseno Anagni
Aquino Arce Arnara Arpino Atina Ausonia
Belmonte Castello Boville Ernica Broccostella Campoli Appennino Casalattico Casalvieri
Cassino Castelliri Castelnuovo Parano Castro dei Volsci Castrocielo Ceccano
Ceprano Cervaro Colfelice Colle San Magno Collepardo Coreno Ausonio
Esperia Falvaterra Ferentino Filettino Fiuggi Fontana Liri
Fontechiari Frosinone Fumone Gallinaro Giuliano di Roma Guarcino
Isola del Liri Monte San Giovanni Campano Morolo Paliano Pastena Patrica
Pescosolido Picinisco Pico Piedimonte San Germano Piglio Pignataro Interamna
Pofi Pontecorvo Posta Fibreno Ripi Rocca d'Arce Roccasecca
San Biagio Saracinisco San Donato Val di Comino San Giorgio a Liri San Giovanni Incarico San Vittore del Lazio Sant'Ambrogio sul Garigliano
Sant'Andrea del Garigliano Sant'Apollinare Sant'Elia Fiumerapido Santopadre Serrone Settefrati
Sgurgola Sora Strangolagalli Supino Terelle Torre Cajetani
Torrice Trevi nel Lazio Trivigliano Vallecorsa Vallemaio Vallerotonda
Veroli Vicalvi Vico nel Lazio Villa Latina Villa Santa Lucia Villa Santo Stefano
Viticuso
Martedì 25 Luglio 2017 ore 10:32
LITE SFOCIATA NEL SANGUE
Palestrina, furibonda lite tra fratelli: due in fin di vita
Protagonisti tre fratelli. Il più grande, 51enne, è stato arrestato per tentato duplice omicidio

Due accoltellati in pericolo di vita. Così si è conclusa una lite per futili motivi avvenuta ieri sera a Palestrina e che ha visto coinvolti tre uomini tutti con precedenti pernali. Adessere arrestato l'accoltellatore, un italiano di 51 anni originario di Sperlonga, residente a Roma ma di fatto domiciliato a Zagarolo. La discussione è avvenuta in una villetta in una zona isolata, in via Apollaria, riconducibile alla moglie del 51enne e ai due fratelli delle donna. Nella struttura abitano i tre fratelli. Una convivenza forzata, secondo la ricostruzione dei carabinieri, e difficile che aveva già visto divampare numerose liti. Alla discussione di ieri sera hanno preso parte il 51enne, il cognato 45enne e un amico di quest'ultimo di 46 anni. Al culmine della lite, avvenuta in cucina, il 51enne ha afferrato un coltello colpendo poi con esso più volte gli altri due uomini.

Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Zagarolo e quelli della compagnia di Palestrina. I due feriti sono stati portati all'ospedale di Palestrina e sottoposti ad intervento chirurgico. In particolare, il cognato ha riportato diverse ferite da punta e da taglio a lombare, gomito sinistro e regione dorsale. Attualmente si trova in prognosi riservata in pericolo di vita. Il 46enne invece ha ferite a torace, addome, emitorace sinistro, avambraccio destro. Operato, è stato trasferito a Roma all'ospedale Umberto I dove si trova in prognosi riservata in pericolo di vita. Il 51enne, arrestato per tentato omicidio, è stato portato in carcere a Rebibbia. Interrogato, non avrebbe ammesso le sue responsabilità ma i riscontri sembrano certi. Indagini dei militari sono in corso per chiarire l'accaduto. I carabinieri hanno trovato il coltello usato e posto i sigilli alla cucina ritenuta appunto la scena del crimine. Una scena che però è stata trovata pulita ma individuata grazie all'apposita strumentazione della scientifica. (OMNIROMA)


ARTICOLI CORRELATI
Due fratelli del capoluogo ciociaro, uno, un 29enne già noto alle forze, sottoposto agli arresti domiciliari e, l’altro, minorenne, incensurato
Giallo sull'aggressione subita da un 54enne di origini calabrese, che è in pericolo di vita
Scontro tra tre auto e un carro attrezzi sulla SP58a, forse a causa della pioggia o dell'alta velocità. I Vigili del Fuoco hanno estratto i feriti dalle lamiere
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
2
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
3
Incidente al km 615 in direzione Napoli, la 37enne Nanda Morgia ha perso la vita in una terribile carambola. Strada chiusa per alcune ore
4
Lo afferma Giuseppe Di Bella, riferendosi ai casi di neoplasie in cui sono esaurite le possibilità chirurgiche
5
E' bruciato ieri l'ex capannone della Snia in zona Castellaccio tra Anagni e Colleferro
1
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Fa discutere l'iniziativa di due artisti argentini che hanno realizzato una particolare versione della bambola
4
Incidente al km 615 in direzione Napoli, la 37enne Nanda Morgia ha perso la vita in una terribile carambola. Strada chiusa per alcune ore
5
“Finalmente”, anche in Italia, l'attesissimo e controverso documentario sul Megalodon
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency