Venerdì 19 Aprile 2019 ore 12:23
ALLUCINANTE
Norvegia, Bambini in gita al macello FOTO
Una scuola per l'infanzia norvegese ha organizzato una gita del tutto particolare per i suoi piccoli alunni. Tema della gita fuori porta? Macellazione della renna!

Una scuola per l'infanzia norvegese ha organizzato una gita del tutto particolare per i suoi piccoli alunni. Tema della gita fuori porta? Macellazione della renna!

Così, pochi giorni fa, nello splendido scenario ammantato di neve della Norvegia Artica, i piccoli alunni della scuola Granstubben Barnehage sono stati accompagnati a visitare un piccolo allevamento. Le renne in questione, evidentemente non di proprietà di Babbo Natale, sono state oggetto di ammirazione da parte dei piccoli ometti imbacuccati che hanno cominciato a giocare con loro. Poi, improvvisamente, l'atteggiamento degli animali è cambiato. Impaurito, il piccolo branco si è ritirato e con il recinto di legno che ne evitava la fuga è iniziata la mattanza. Una ad una, infatti, e sotto gli occhi dei bambini stupefatti, le renne sono state appese, uccise, scuoiate e fatte a pezzi. Così, come nulla fosse. Come ci si trovasse ad una lezione universitaria, i bambini sono stati informati e indottrinati per spiegare ogni singolo, sanguinolente passaggio che in pochi gesti aveva trasformato la renna giocosa di prima in un brandello di carne. 

La gita è stata talmente soddisfacente che il carattere ludico della stessa si è riproposto anche al termine quando gli scolaretti si sono sporcati di sangue i guantini mentre giocavano con le pelli ancora calde degli animali appena uccisi.

Infastidito dalle polemiche che le immagini della gita pubblicate hanno suscitato, il preside della scuola, Dag Olav Stolan, ha dichiarato che non è la prima volta che si organizzano gite del genere e non sarà nemmeno l'ultima. Di renne, ha sottolineato, ce ne sono tante e ai bambini è piaciuto. Come dargli torto?


ARTICOLI CORRELATI
Si annuncia come indimenticabile il Natale valmontonese 2014 e le luminarie cittadine ne anticipano le emozioni
Alla Casa del Jazz, ancora un doppio concerto ma targato ALFA MUSIC, intraprendente etichetta romana con la collaborazione con la Reale Ambasciata di Norvegia a Roma
Beppe Recchia, ristoratore romano originario di Valmontone non accetta bambini nel suo ristorante
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Scontro mortale nella galleria di Sant’Antonio al Monte nella canna verso Ascoli
2
Ceccariglia, poliziotto in pensione, era molto conosciuto in paese per la sua passione per le auto e le corse
3
I Carabinieri della Compagnia di Tivoli stanno dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari
4
Il sisma rilevato dall'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia
5
Rischio di nuovo maltempo per Pasquetta. Ma gli esperti: "E' una tendenza, attendere conferme"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]