Venerdì 24 Gennaio 2020 ore 11:31
ATTI DI SOLIDARIETA'
La risposta al terrore delle donne musulmane
Donne musulmane, in piedi sul ponte di Westminister, creano una catena umana tenendosi per mano, in risposta all'ultimo attacco terroristico

Il Big Ben segna le quattro di pomeriggio del 26 marzo. Sul ponte di Westminister dove è accaduto l'ultimo attacco terroristico, donne musulmane si tengono per mano, formando una catena umana di solidarietà e restano così, immobili, per 5 minuti. Ognuna di loro indossa qualcosa di blu, simbolo di speranza.

Questo spettacolare gesto, è un atto di ribellione al terrore e al terrorismo, che con l'ultimo attentato, ha generato nuova paura e nuova xenofobia. Musulmano non è sinonimo di terrorista. Questo le donne londinesi lo hanno capito bene, stringendo su quel ponte le mani delle donne musulmane, per dimostrare che sono consapevoli che non sono loro le responsabili dell'accaduto.

Come dichiara Sara Waasem, 57 anni: "Un attacco contro Londra è un attacco contro tutti noi. L'Islam condanna totalmente la violenza, quanto accaduto ci ripugna". La donna con queste parole, sottolinea, ancor più, come sia importante fare una netta distinzione tra Islam e terrorismo, dissociandosi totalmente da quell'attentato compiuto in nome del loro Dio.

Le donne hanno così dimostrato, per l'ennesima volta, che con un piccolo gesto si possono abbattere quei pregiudizi che dilagano sempre più all'interno della nostra società.
 


ARTICOLI CORRELATI
La Nike è il primo grande brand a commercializzare il capo dando una risposta concreta alla richiesta delle atlete musulmane
"Praticamente l'arabo non è integrabile, è come mescolare l'olio con l'acqua, la Francia ci riesce con tutti ma non con gli arabi"
"Perché proprio qui hanno vissuto due terroristi islamici pronti a colpire in Europa?"
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Le forze dell'ordine hanno installato telecamere che hanno fornito video e intercettazioni audio
Data di pubblicazione: 2020-01-24 09:57:17
1
Scoperta, nei pressi della sua abitazione al centro cittadino, una rete commerciale di sostanze stupefacenti
Data di pubblicazione: 2020-01-21 10:50:21
2
Inoltre, il 62enne vendeva al querelante un’altra auto, consegnandogli falsa documentazione attestante l’avvenuto passaggio di proprietà
Data di pubblicazione: 2020-01-22 14:56:20
3
La madre ha partorito in casa con l'aiuto della nonna, poi ha chiamato i sanitari per denunciare la caduta della piccola
Data di pubblicazione: 2020-01-21 08:46:42
4
In quel lasso di tempo avrebbe avuto dodici aborti e quattro figli
Data di pubblicazione: 2020-01-21 14:16:40
5
Il terribile scoppio in una palazzina in via Capo Soprano
Data di pubblicazione: 2020-01-20 10:04:52
1
Il presidente del gruppo Goia: "Abbiamo creduto nel governo giallo-verde, ora siamo di nuovo spremuti come limoni"
Data di pubblicazione: 2020-01-10 12:30:56
2
I soccorsi sanitari hanno constatato lo schiacciamento degli arti inferiori, disponendo il trasporto attraverso l'eliambulanza al Policlinico Agostino Gemelli di Roma FOTO
Data di pubblicazione: 2020-01-11 19:27:55
3
Poco prima delle 6:00 un’abitazione in via Fontanelle è andata a fuoco, sembrerebbe a causa di un cortocircuito
Data di pubblicazione: 2020-01-01 13:04:10
4
Incidente stradale sulla Strada Statale 4, in cui sono rimaste coinvolte due autovetture
Data di pubblicazione: 2020-01-05 16:03:59
5
I Monti Prenestini sono molto ricchi di biodiversità. Oltre al ritorno del cervo, anche la presenza del gatto selvatico, dato quasi per estinto, è un segnale molto importante
Data di pubblicazione: 2020-01-12 17:50:49
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]