Giovedì 21 Novembre 2019 ore 09:34
CRONACA ARTENA
Artena, il problema degli istituti comprensivi
La scuola ad Artena vive un periodo di difficoltà che grava sull'amministrazione e sulle famiglie

L'Amministrazione Comunale artenese, guidata dall'Assessore ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione Augusto Angelini, ha dovuto e deve tuttora combattere il disagio creatosi con gli istituti comprensivi. La problematica nasce dal momento in cui il Ministro della Pubblica Istruzione Maria Stella Gelmini modifica la riforma della scuola, cambiando gli istituti didattici, che comprendono la scuola materna ed elementare, in istituti comprensivi, dove alle prime due si aggiunge anche la scuola media inferiore.

Così ad Artena se ne sono formati due:

- Scuola Alcide De Gasperi, che comprende le scuole materne di Maiotini,Municipio,Ponte del colle,S.Croce e la De Gasperi stessa;le classi elementari della stessa,di Ponte del colle, e del municipio.

- Scuola Stefano Serangeli, che comprende le classi materne del Colubro,delle Macere e le classi medie della stessa.

Da qui nasce il vero problema del Comune, che ha dovuto lavorare per sopperire alla mancanza di classi,denunciata dalla dirigente scolastica della De Gasperi. Risoluzione al problema avvenuta inizialmente posizionando container adibiti a locali scolastici all'interno del piazzale della scuola, poi prendendo in affitto un locale in contrada Colubro, adibito anch'esso a svolgere la funzione scolastica (materna).

C'è da dire che gli istituti comprensivi devono avere un minimo di seicento iscritti ed un massimo che può arrivare a circa millequattrocento.Il comune lo scorso anno ha elaborato un piano per il bilancio dei numeri degli alunni,suddividendoli in circa ottocento unità per istituto. Questo progetto viene approvato in Giunta di Maggioranza,Consiglio Comunale,passando positivo al Consiglio Provinciale e all'Ufficio Scolastico, in attesa di essere votato dall'Amministrazione Provinciale, che poi decade,lasciando così in stand by il piano scuola di tutta la regione Lazio.

La Stefano Serangeli non raggiunge il quorum dei seicento alunni,anche perché i genitori degli alunni uscenti dalle elementari (forse consigliati dalla dirigente scolastica) hanno iscritto i loro figli ,per la scuola media,all'Alcide De Gasperi,per continuare così il ciclo di studi nello stesso istituto.Qui sorge il quesito:dove saranno inserite le nuove classi dei circa mille alunni se i posti non vi erano già in precedenza?La dirigente "risolve" il problema togliendo il locale mensa,il laboratorio informatico ed un ufficio,lasciando così un bel punto interrogativo su come i ragazzi possano mangiare ed usare i pc,strumenti ormai utilizzati anche nelle scuole...

La Stefano Serangeli quindi, sottodimensionata (circa cinquecentoquaranta alunni) del quorum abituale, viene comunque salvaguardata dall'Amministrazione Comunale, che in accordo con l'attuale Amministrazione Regionale, evita l'accorpamento alla sede del paese limitrofo Valmontone. Il comune di Artena, parte lesa della vicenda, oltre alle spese economiche sostenute, riceve anche la critica da parte dei genitori per il posizionamento dei container, il trasporto e l'affitto del locale in contrada Colubro, zona scomoda per i tanti bambini che abitano nella parte opposta del paese.


ARTICOLI CORRELATI
Gli studenti in questo modo vogliono dire la loro per evitare l’accorpamento con il Vittorio Veneto
Un film che ha come temi principali l’inclusione, la diversità, l’immigrazione, la libertà, mostrando allo spettatore che, nonostante tutto, possiamo imparare
Non sono note le cause che hanno portato il 39enne, sposato con un figlio, a togliersi la vita. Città sotto shock
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Un 56enne romano alla guida della propria auto, dopo aver perso il controllo del mezzo, ha investito un runner di 66 anni nei pressi di un cavalcavia
Data di pubblicazione: 2019-11-18 10:08:13
2
.Evacuate 20 persone che si trovavano nei 12 appartamenti. Nessuno è rimasto ferito o intossicato
Data di pubblicazione: 2019-11-18 10:35:53
3
Sul cadavere dell'anziana, che potrebbe essere deceduta per un incidente domestico, è stata disposta l'autopsia
Data di pubblicazione: 2019-11-19 11:25:36
4
Le conseguenze ricadono quotidianamente sui cittadini e i pendolari che usufruiscono del servizio
Data di pubblicazione: 2019-11-17 12:24:29
5
Devastazione e danneggiamenti ovunque nel Lazio
Data di pubblicazione: 2019-11-17 15:34:17
1
Nella tarda mattinata di sabato 9 Novembre sono stati chiamati i soccorsi per un incidente a un operatore della discarica di rifiuti
Data di pubblicazione: 2019-11-09 12:31:31
2
Il toccante messaggio d'addio che il figlio dell'operaio morto nella discarica in seguito ad un incidente con un automezzo, affida al suo profilo Facebook
Data di pubblicazione: 2019-11-10 20:39:48
3
L'epicentro a sud est di Balsorano in provincia dell'Aquila. Traffico ferroviario sulla linea Roma- Cassino sospeso per accertamenti. Scuole chiuse nel frusinate
Data di pubblicazione: 2019-11-07 18:43:15
4
A causa delle avverse condizioni meteo, sono stati molti gli interventi della Protezione Civile nella zona dei Castelli Romani. Interessati dalla tromba d'aria anche Velletri, Albano e Lanuvio
Data di pubblicazione: 2019-11-12 21:15:38
5
Programmata una manifestazione per Giovedì 7 Novembre alle 18 al teatro "Le Sedie" di Labaro per far sentire la voce dei Comuni interessati e di tutti i passeggeri
Data di pubblicazione: 2019-11-03 22:06:09
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]