Martedì 25 Luglio 2017 ore 10:40
GIOVANI PERICOLOSI
Colleferro, rapina in un locale con aggressione: 5 giovani nei guai
5 ragazzi della provincia di Roma tra i 18 e i 20 anni ritenuti responsabili del colpo all'interno di un ristorante

 I Carabinieri di Colleferro hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dal Gip del Tribunale di Velletri su richiesta della locale Procura della Repubblica, nei confronti di 5 persone resesi responsabili, a vario titolo, del reato di rapina aggravata in concorso. Una persona è stata sottoposta alla misura degli arresti domiciliari e quattro all’ obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria. Si tratta di giovani di età compresa tra i 20 e i 18 anni, residenti nella provincia di Roma.

Il provvedimento è scaturito dalle indagini svolte dai Carabinieri della Stazione di Colleferro per risalire agli autori di una rapina avvenuta nel mese di gennaio scorso all’ interno di un esercizio di ristorazione di Colleferro. In particolare i cinque giovani, dopo aver aggredito il barman e colpito il titolare dell’ esercizio pubblico, hanno tentato di impossessarsi dell’ incasso, non riuscendoci solo grazie alle chiamate effettuate dagli avventori al numero di emergenza 112. Prima di darsi alla fuga però sottraevano il telefono cellulare al titolare dell’ esercizio pubblico.


ARTICOLI CORRELATI
E'accaduto in zona Don Bosco: in via Flavio Stilicone due stranieri e un romano hanno fatto irruzione in un bar intimando al titolare di consegnare l'incasso
Tre ragazzi con la scusa del dolcetto scherzetto sono entrati nell’abitazione della donna con l’intento di rubare
I protagonisti sono due albanesi, uno di 30 e l'altro di 40, che, sotto l'effetto dell'alcool, hanno danneggiato un bar della zona dopo essersi visti negare l'ennesimo drink dalle titolari
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Due aerei militari hanno provocato lo sfondamento del muro del suono; erano intervenuti per un allarme bomba
1
Si notava che i due erano ovviamente alterati, ma forse non solo per la lite
2
Due persone sono decedute, padre e figlio di 5 anni, e due sono rimaste ferite in gravi condizioni. L'uomo morto sarebbe originario di Palestrina (Rm)
3
L'uomo avrebbe depositato della spazzatura difronte la casa della malcapitata: alle proteste della signora, l'individuo avrebbe reagito con feroce violenza
4
Si parla di incendio appiccato ai cassonetti
5
Stefano Scuderi e Giancarlo Chialastri, legati da una strana coincidenza: abitazioni vicine, in cura presso lo stesso Cim, entrambi scomparsi senza più notizie sulla loro sorte
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency