Mercoledì 26 Luglio 2017 ore 10:39
MALTRATTAMENTI ANIMALI
Immagini shock in allevamento di suini per il prosciutto di Parma VIDEO
Video denuncia della Lav

Nuove immagini shock realizzate in un allevamento di suini per la produzione del prosciutto di Parma. Diffuse oggi, dalla LAV, documentano i gravi maltrattamenti che subiscono gli animali. Sovraffollamento, spazi non idonei, animali che presentano mutilazioni come quella della coda, condizioni igieniche precarie, evidenza di infezioni e malattie anche in stato avanzato e non curate, animali morti lasciati dentro i capannoni o in prossimità e a contatto con quelli vivi.

L'allevamento, dichiara la LAV, farebbe parte del circuito di produzione del Prosciutto di Parma.

"Non sarebbe la prima volta che vengono documentate condizioni tremende negli allevamenti di suini per la produzione di prosciutto e queste nuove immagini confermano che, anche la produzione che lavora sotto il disciplinare del prosciutto di Parma, non determina condizioni di vita migliori". Il Vicepresidente LAV Roberto Bendati, prosegue a proposito del video girato all'interno dell'allevamento: "Sono immagini inaccettabili. Il Consorzio del prosciutto di Parma spieghi queste condizioni e chiarisca, inoltre ai consumatori, perché vengono effettuate mutilazioni come la castrazione senza anestesia, il taglio della coda di routine e la limatura dei denti".

Mettere fine al dolore di milioni di suini e fermare le mutilazioni. Queste le richieste che la LAV rivolge al Ministro della Salute, Lorenzin, nell'ambito della campagna europea #ENDPIGPAIN di Eurogroup for Animals. 

"In Europa, conclude Bennati, milioni di suinetti vengono castrati senza anestesia. Le loro code mozzate, i denti troncato. È una drammatica realtà cui va messo assolutamente fine".

*Foto e video della Lav


ARTICOLI CORRELATI
di Donna Assunta Di Marzio
Evento collaterale alla manifestazione per dire no alla violenza attraverso immagini e video di Michele Simolo
Tutti trasmettono un sentimento di tristezza che traspare dal loro aspetto e comportamento. Un ippopotamo reso apatico, ristretto in pochi metri
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Due aerei militari hanno provocato lo sfondamento del muro del suono; erano intervenuti per un allarme bomba
1
Si notava che i due erano ovviamente alterati, ma forse non solo per la lite
2
Due persone sono decedute, padre e figlio di 5 anni, e due sono rimaste ferite in gravi condizioni. L'uomo morto sarebbe originario di Palestrina (Rm)
3
L'uomo avrebbe depositato della spazzatura difronte la casa della malcapitata: alle proteste della signora, l'individuo avrebbe reagito con feroce violenza
4
Si parla di incendio appiccato ai cassonetti
5
Il rogo è di vaste proporzioni, lo si può vedere e se ne può avvertire l'acre odore da molte altre zone della Capitale. Si temono danni tossici VIDEO
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency