Acquafondata Acuto Alatri Alvito Amaseno Anagni
Aquino Arce Arnara Arpino Atina Ausonia
Belmonte Castello Boville Ernica Broccostella Campoli Appennino Casalattico Casalvieri
Cassino Castelliri Castelnuovo Parano Castro dei Volsci Castrocielo Ceccano
Ceprano Cervaro Colfelice Colle San Magno Collepardo Coreno Ausonio
Esperia Falvaterra Ferentino Filettino Fiuggi Fontana Liri
Fontechiari Frosinone Fumone Gallinaro Giuliano di Roma Guarcino
Isola del Liri Monte San Giovanni Campano Morolo Paliano Pastena Patrica
Pescosolido Picinisco Pico Piedimonte San Germano Piglio Pignataro Interamna
Pofi Pontecorvo Posta Fibreno Ripi Rocca d'Arce Roccasecca
San Biagio Saracinisco San Donato Val di Comino San Giorgio a Liri San Giovanni Incarico San Vittore del Lazio Sant'Ambrogio sul Garigliano
Sant'Andrea del Garigliano Sant'Apollinare Sant'Elia Fiumerapido Santopadre Serrone Settefrati
Sgurgola Sora Strangolagalli Supino Terelle Torre Cajetani
Torrice Trevi nel Lazio Trivigliano Vallecorsa Vallemaio Vallerotonda
Veroli Vicalvi Vico nel Lazio Villa Latina Villa Santa Lucia Villa Santo Stefano
Viticuso
Giovedì 23 Gennaio 2020 ore 03:11
ANCORA INCIDENTI MORTALI
Roma, incidente in via Mola Cavona: Ciampino piange Michele Giandomenico
Gravemente ferite altre due persone, una delle quali risultata positiva ai test di alcol e droga

Si chiama Michele Giandomenico la vittima dell'incidente avvenuto in via Mola Cavona. Il 29enne di Ciampino, di origini somale, lavorava come tipografo in zona. Il ragazzo era piuttosto conosciuto e aveva molti amici tra Ciampino, Marino e Grottaferrata, rimasti tutti sconvolti dalla tragedia. Come accade in questi casi sono in tanti a lasciare messaggi di cordoglio sui social network.

"Riposa in pace grande angelo" "Non ci voglio credere" sono i post di commiato più diffusi. "Impossibile non volergli bene", ha scritto Mauro.. "Sono ancora incredula, non ci posso credere. Mi dispiace così  tanto, un abbraccio forte", ha commentato Rosita.

Da questi messaggi si evince come il 29enne avesse instaurato un legame fraterno con i suoi più stretti amici, al punto che la parola "fratello",è un termine che ricorre spesso. Ne sono l'esempio i post di Maurizio e Andrea. "Ti voglio un mondo di bene fratellone mio - ha scritto il primo - mi mancherai tantissimo". "Mi mancherai fratello mio - è invece il pensiero del secondo - perché niente sarà più lo stesso".

LA CRONACA DELL'INCIDENTE

Ancora un incidente mortale a Roma. Nella notte appena trascorsa, in via della Mola Cavona,  strada al confine con il territorio di Ciampino che si immette sulla via Anagnina, a breve distanza anche dal territorio di Grottaferrata, due auto si sono violentemente scontrate tra loro, per cause di accertamento da parte dei Carabinieri. Nell'impatto - scrive "Il Messaggero" - probabilmente causato da una sbandata di uno dei due mezzi, una persona, le cui generalità non sono al momento note, è deceduta. Un altro automobilista è rimasto ferito ed è stato condotto dai sanitari del 118 in ospedale, dove è tuttora ricoverato.

AGGIORNAMENTO ORE 12.10: la vittima è un 29enne di Ciampino (G.M. le sue iniziali), che lavorava come grafico. Sulla dinamica del sinistro vi sono versioni contrastanti: al momento la più diffusa è quella secondo cui la carambola sarebbe stata innescata da un'auto guidata da un 35enne tunisino, cha ha perso il controllo del mezzo, finendo contro il cordolo di una rotatoria, nei pressi dell'incrocio con via Doganale. La vittima pare si trovasse sul lato passeggero, nell'auto sembra fosse presente anche il terzo ferito, sebbene alcune fonti riferiscano che quest'ultimo viaggiasse su un'altra auto, restando ferito per evitare la collisione. 

Il tunisino sarebbe rimasto gravemente ferito e, stando alle prime indiscrezioni trapelate, sarebbe risultato positivo ai test di alcol e droga, venendo pertanto denunciato per omicidio stradale. Gravemente ferito anche un altro uomo, un 39enne anche egli di Ciampino. Sulla dinamica dell'incidente circolano versioni differenti, la più accreditata è quella secondo cui i tre viaggiavano all'interno della stessa auto.

 

ALTRE NOTIZIE


ARTICOLI CORRELATI
Simone Peretti è deceduto a causa di un violento scontro tra il suo scooter e un'auto
Violento scontro in via Diversivo Acquachiara con un'auto: morto Antonio Marandola, gravemente ferite 2 persone
Il 28enne Mattia Carbonari, romano residente alla Romanina, ha perso la vita in uno scontro con un'auto. La moglie era al nono mese di gravidanza
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Il blitz all'alba è ancora in corso su Viterbo, Frosinone, fino a Reggio Calabria
Data di pubblicazione: 2020-01-20 08:07:29
2
Inoltre, il 62enne vendeva al querelante un’altra auto, consegnandogli falsa documentazione attestante l’avvenuto passaggio di proprietà
Data di pubblicazione: 2020-01-22 14:56:20
3
L'OMICIDIO DI SERENA MOLLICONE NEL GIUGNO 2001 Delitto di Arce, l'Arma dei carabinieri si costituisce parte civile
Dopo 18 anni di indagini e depistaggi l'Arma dei Carabinieri prende posizione sul caso Mollicone
Data di pubblicazione: 2020-01-20 10:37:32
1
Prevista per domani l'udienza preliminare: il giudice dovrà decidere se rinviare a giudizio Franco e Marco Mottola, accusati dell'omicidio di Serena
Data di pubblicazione: 2020-01-14 12:12:36
2
La Regione Lazio elargisce un piccolo contributo di 25 mila euro alla Rivista del Patrono d'Italia, distribuita gratuitamente di fronte alla Basilica ad Assisi
Data di pubblicazione: 2020-01-01 19:47:25
3
Secondo le prime ricostruzioni, il ragazzo avrebbe perso il controllo della moto e sarebbe caduto a terra sbattendo violentemente la testa
Data di pubblicazione: 2020-01-04 16:41:10
4
Sono molti i sindaci che hanno deciso di far spargere il sale chimico sulle strade cittadine
Data di pubblicazione: 2020-01-03 00:33:47
5
LAZIO LA REGIONE DOVE SI COMPRANO PIU' BIGLIETTI Lotteria Italia, biglietti fortunati a Frosinone, Sora, Pomezia e Roma
Il primo premio da 5 milioni cambierà la vita di qualcuno a Torino, nel Lazio numerose vittorie di altre categorie
Data di pubblicazione: 2020-01-07 10:34:23
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]