Lunedì 20 Maggio 2019 ore 18:31
18/27 GIUGNO - "IL PIANOFORTE NEL NOVECENTO"
Roma, al Teatro dei Conciatori Sergio De Simone e Alessandro Stella
Concluderà con tre Préludes di Claude Debussy, che segnarono la nascita del nuovo modo d'intendere il pianoforte nel '900.

   Due concerti al festival "Il Pianoforte nel Novecento": Sergio De Simone suona due grandi del primo '900 (Debussy e Berg) e due guru dell'avanguardia del secondo dopoguerra (Boulez    e Ligeti); Alessandro Stella presenta i compositori delle ex-repubbliche sovietiche.

Si avvicinano le giornate più calde del festival "Il pianoforte nel '900", che da domenica 20 giugno a domenica 27 propone quattro concerti al Teatro dei Conciatori Roma, via dei Conciatori 5, Roma.

Domenica 18 giugno alle 18 il protagonista sarà Sergio De Simone che, dopo aver vinto numerosi premi in concorsi pianistici, svolge attività concertistica in Italia, Spagna, Francia, Regno Unito, Austria, Croazia, Slovenia e Stati Uniti, sia come solista sia in collaborazione con grandi musicisti, quali Patrick Gallois, Maxence Larrieu, Richard Stotzman, Karl Leister, Alessandro Carbonare, Pavel Berman, Kolja Blacher, Victor Tretiakov e Yuri Bashmet.

Eseguirà alcuni dei maggiori esponenti delle avanguardie del primo Novecento - la Sonata op. 1 di Alban Berg - e del secondo dopoguerra - 12 Notations di Pierre Boulez e Musica ricercata di György Ligeti. Concluderà con tre Préludes di Claude Debussy, che segnarono la nascita del nuovo modo d'intendere il pianoforte nel '900.

Martedì 20 giugno alle 21 suonerà Alessandro Stella, che dal 2008 - quando era giovanissimo - partecipa regolarmente al "Progetto Martha Argerich" di Lugano, invitato personalmente dalla grande pianista argentina. Le sue esecuzioni registrate in tali occasioni sono pubblicate neibox che EMI dedica annualmente al progetto, ricevendo importanti premi come l'ECHO Klassik Award e il Gramophone Editor's Choice.

Ha inoltre suonato in Francia, Germania, Austria, Grecia, Spagna e Azerbaigian. Eseguirà musiche di tre compositori di tre diverse repubbliche della ex Unione Sovietica, che sono ora centri molto vivi e interessanti di musica contemporanea, come dimostra la celebrità a livello mondiale dell'estone Arvo Pärt, di cui si ascolteranno Für Alina e Variationen zur Gesundung von Arinuschka. Seguiranno il lettone Pēteris Vasks (Baltā ainava - White Scenery) e l'ucraino Valentin Silvestrov (Bagatelles op. 1, 2, 3, 4, 5).

Gli ultimi due concerti saranno giovedì 22 giugno alle 21 con Vincenzo Furio (musiche di J. Adams, L. Berio, C. Vine, S. Gubajdulina, S. Prokof'ev) e domenica 25 alle 18 con Massimo Spada (musiche di M. Castelnuovo - Tedesco, I. Albéniz, C. Debussy, N. Kapustin, L. Godowsky).

Ufficio stampa Mauro Mariani


ARTICOLI CORRELATI
La prima parte del concerto è dedicata a tre composizioni dei primi vent'anni del secolo scorso
Orchestra Sinfonica Siciliana con musiche dei due compositori che segnarono il passaggio dall’Ottocento al Novecento e del più geniale rappresentante delle avanguardie del secondo dopoguerra
In Jeux d'eau il pianoforte ha un suono liquido e le note sono come gocce iridescenti. In Gaspard de la nuit diventa il custode dei misteri inquietanti della notte
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
E' stato inaugurato il primo e unico "Villaggio di Babbo Natale " a Roma, realizzato dal Gruppo Storico Romano
2
28 GIUGNO - SELEZIONE DI MUSICA RAP/HIP-HOP Roma, Gay Village arriva il rapper "Frankie Hi-nrg mc"
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow
3
31 MAGGIO - UNA SERIE DI SITUAZIONI TRAGI-COMICHE Roma, Teatro Petrolini va in scena "Casalinghi disperati"
Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune
4
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
È una nuova tappa del Progetto Archilochus, che vuole ricreare la stretta unione di musica e poesia che era propria della antica cultura greca
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]