Sabato 18 Gennaio 2020 ore 12:24
FURTO PER ANDARE IN GITA
Incendio alla Spend Oil di Cisterna: il colpevole è un dipendente
La Polizia ha denunciato un 25enne di Aprilia che aveva provocato una deflagrazione per impadronirsi dell'incasso e andare a Londra

Gli uomini della Polizia di Stato - Questura di Latina, Commissariato di Cisterna di Latina hanno  denunciato, M.L., 25enne residente ad Aprilia, operaio in seguito alle indagini relative all’incendio e alla deflagrazione dei locali del distributore di carburanti della società Spend Oil, sito a Cisterna di Latina in via Tivera presso il quale lo stesso M.L. era impiegato. Lo 27 novembre, un forte boato, conseguente all’incendio di un piccolo locale del distributore Spend Oil, fu udito chiaramente dagli abitanti della periferia di Cisterna di Latina, destando una forte apprensione.

La deflagrazione aveva fatto pensare in un primo momento addirittura a un ordigno, tuttavia gli accertamenti dei Vigili del Fuoco di Latina avevano da subito chiarito che si era trattato di un incendio, senz’altro doloso, avvenuto all’interno di un piccolo locale del distributore che, a causa di saturazione di materiale accelerante (quasi sicuramente della benzina) aveva generato l’esplosione, dalla quale è scaturito l'incendio.

Sempre i Vigili del Fuoco avevano appurato che nel centro della piccola stanza dell’impianto era concentrata una forte quantità di materiale accelerante che certamente era stata portata dall’esterno. Pertanto, chiarita l’origine dolosa dell’evento, gli investigatori della Polizia di Stato del Commissariato di Cisterna  avevano immediatamente proceduto ad attività investigative mirate.

Un elemento in particolare aveva  suscitato la loro attenzione, quello che la porta/saracinesca d’ingresso del locale attinto dalle fiamme  era stata chiusa a chiave tanto che anche se divelta dalla parete a causa dell’esplosione, mostrava evidenti le mandate laterali della chiusura. Quindi, posto che l’origine dell’esplosione era avvenuta all’interno del locale, mediante una cospicua quantità di liquido infiammabile ivi collocato, si desumeva che chi vi aveva posto il liquido era la stessa persona che aveva provveduto a chiudere la porta con la chiave.

Di conseguenza, quello stesso soggetto aveva la disponibilità della chiave del locale. A seguito poi di ulteriori attività investigative tipiche e di polizia scientifica si è formato un quadro probatorio chiaro di chi aveva provocato l’incendio e il motivo del perché lo avesse fatto, motivi che hanno determinato la denuncia all’Autorità Giudiziaria di M.L. Il movente che avrebbe spinto il giovane a provocare l’incendio è stato quello di impadronirsi dell’incasso, quasi 4000 euro, custodito in una cassetto di una scrivania all’interno del locale.

A seguito delle fiamme infatti tutto il mobilio è andato completamente distrutto. Il giovane, che pare avesse difficoltà economiche, qualche giorno dopo l’incendio si  è recato a Londra per un viaggio di piacere. L’individuazione dell’autore dell’incendio ha permesso di escludere altre ipotesi, anche suggestive,  che erano immediatamente circolate sul grave fatto criminale.


ARTICOLI CORRELATI
Incredibile all'Esquilino: 4 giovani hanno violentato e picchiato l'uomo, poi hanno portato via l'incasso
Il malfattore era nascosto all'interno di un giardino di un'abitazione privata. Catturato, moldavo, residente nella provincia di Terni, era già conosciuto alle forze dell'ordine
Il nubifragio di domenica nella zona nord di Roma ha pure scoperchiato la tettoia di una stazione di servizio sulla via Olimpica
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
I Monti Prenestini sono molto ricchi di biodiversità. Oltre al ritorno del cervo, anche la presenza del gatto selvatico, dato quasi per estinto, è un segnale molto importante
Data di pubblicazione: 2020-01-12 17:50:49
2
Il celebre inviato di Striscia la Notizia e il suo cameraman sono stati aggrediti durante un servizio
Data di pubblicazione: 2020-01-12 18:38:22
3
Quattro arresti per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione: in manette anche un italiano che percepiva il Reddito di Cittadinanza
Data di pubblicazione: 2020-01-16 10:48:40
4
IL SINDACO SANNA: "COLLEFERRO DIFFERENZIA AL 70%, ROMA AL 46%" Chiude discarica Colleferro, il sindaco: "Lo facciamo per la nostra salute"
Soddisfazione e sollievo del sindaco di Colleferro dopo anni di svantaggi per la salute e il decoro ambientale del comune
Data di pubblicazione: 2020-01-15 09:35:58
5
Quattro componenti della banda ieri sera sono stati arrestati dopo un rocambolesco inseguimento tra le vie della cittadina del litorale sud di Roma
Data di pubblicazione: 2020-01-13 20:56:49
1
Il presidente del gruppo Goia: "Abbiamo creduto nel governo giallo-verde, ora siamo di nuovo spremuti come limoni"
Data di pubblicazione: 2020-01-10 12:30:56
2
I soccorsi sanitari hanno constatato lo schiacciamento degli arti inferiori, disponendo il trasporto attraverso l'eliambulanza al Policlinico Agostino Gemelli di Roma FOTO
Data di pubblicazione: 2020-01-11 19:27:55
3
Poco prima delle 6:00 un’abitazione in via Fontanelle è andata a fuoco, sembrerebbe a causa di un cortocircuito
Data di pubblicazione: 2020-01-01 13:04:10
4
Incidente stradale sulla Strada Statale 4, in cui sono rimaste coinvolte due autovetture
Data di pubblicazione: 2020-01-05 16:03:59
5
I Monti Prenestini sono molto ricchi di biodiversità. Oltre al ritorno del cervo, anche la presenza del gatto selvatico, dato quasi per estinto, è un segnale molto importante
Data di pubblicazione: 2020-01-12 17:50:49
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]