Giovedì 15 Novembre 2018 ore 19:39
NUOVE GRANE IN VISTA?
Roma, Virginia Raggi rischia processo su nomine Renato Marra e Romeo
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo

Il sindaco di Roma Virginia Raggi potrebbe finire a processo. A rischiare di mettere nei guai la prima cittadina della Capitale è la vicenda relativa alle nomine di Renato Marra a capo del dipartimento Turismo del Campidoglio e quella di Salvatore Romeo a capo della sua segreteria. Nella giornata odierna la Procura di Roma ha chiuso le indagini nei confronti della Raggi, che ora rischia il rinvio a giudizio con le accuse di falso per quanto riguarda la  nomina di Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo, reato contestato anche a quest'ultimo.

E' stata invece chiesta l'archiviazione sull'abuso d'ufficio, sempre riguardo alla nomina di Renato Marra (reato che resta contestato al fratello Raffaele) e a quella di Carla Raineri a capo di Gabinetto. In merito a tale nomina la Procura ha stabilito la non legittimità, come già rilevato dalla Corte dei conti, ma ha giudicato insussistente l'elemento soggettivo (dolo intenzionale) del reato di abuso d'ufficio, viste anche le pressi utilizzate in casi simili in passato. La notizia giunge nel periodo in cui scocca il primo anno di amministrazione pentastellata a Roma, sul quale la Raggi ha stilato un bilancio positivo, dichiarando: "Mi darei un 7 e mezzo in pagella. Stiamo, piano piano, cambiando tutto il sistema".

AGGIORNAMENTO ORE 19.50: Dalla Giunta capitolina arrivano i primi commenti, il vicesindaco Luca Bergamo, intercettato dai giornalisti nella piazza del Campidoglio, ha dichiarato: "La sindaca va avanti - riporta l'agenzia Ansa - Se confermiamo la volontà di andare avanti a fronte delle notizie secondo cui la sindaca Virginia Raggi rischia il processo? Ovviamente, andiamo avanti tutti. La sindaca va avanti. Le indagini procedono e questa è una cosa positiva".

"Ci sarà una valutazione, un giudizio, da fare - prosegue Bergamo - ma siamo tutti molto tranquilli e continuiamo a lavorare come fatto fino ad adesso. La sindaca è tranquilla non c'è nulla di particolarmente inatteso". 


ARTICOLI CORRELATI
L'ex Capo di Segreteria della giunta Raggi nella lista dei testimoni in quanto esperto di aziende partecipate
Lo ha deciso Tribunale Roma, accolta la richiesta di giudizio immediato
"Speriamo che in questo modo non venga inaugurata una nuova politica del manganello!"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
La replica della Federazione Nazionale Stampa Italiana dopo i duri attacchi ricevuti dal vicepremier Di Maio
2
Luciano Andreotti, sindaco di Grottaferrata, comune capofila di Castelli2020: "Un progetto bello e dalle prospettive interessanti e stimolanti"
3
Una foto scattata nei pressi della Basilica di Canneto nel corso una manifestazione religiosa sta scatenando forti reazioni
4
"Ma - dichiara il premier - il principio fondamentale della libertà di stampa non è mai stato messo in discussione"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency