Venerdì 22 Novembre 2019 ore 06:17
SPETTACOLI ROMA
Il Luneur riaprirà i battenti
I lavori sono iniziati ad agosto. La riapertura è prevista per maggio

È stato un travaglio lungo più di 5 anni, quello che ha dovuto affrontare il LunEur (ceduto da Eur Spa a Cinecittà Entertainment nel 2008), il parco giochi di Roma Sud, che ha accolto per anni generazioni e generazioni di romani.
Ma sembra che, finalmente, si sia arrivati ad una conclusione: il LunEur riaprirà i battenti, entro maggio prossimo.
La notizia è stata diffusa in esclusiva da NoiRoma.it. La fonte è più che attendibile: si tratta del Presidente di Eur Spa, Pierluigi Borghini.
Da quanto si apprende, i lavori all’interno del parco divertimenti, sono iniziati già il 21 agosto. Sono state montate anche le casette prefabbricate destinate all’alloggio dei guardiani.

Per il momento, quindi, sembra si sia riusciti ad accantonare tutti i contenziosi che nei mesi scorsi impedivano il raggiungimento di un accordo in ordine alla riqualificazione del parco: dalle vicende giudiziarie in cui sono stati coinvolti alcuni personaggi di Eur Spa, all’occupazione illegittima dei subconduttori, per finire con le questioni che avevano spinto la società LunEur Park a fare ricorso al Tribunale Civile di Roma sui costi della bonifica che dagli 800 mila euro previsti nel bando erano, inspiegabilmente, lievitati fino a un totale di 15 milioni di euro (necessari, secondo la società vincitrice dell’appalto, ad adeguare la struttura alle norme di legge, senza tenere in considerazione le spese per le attrazioni del parco giochi, per le quali si sarebbero dovuti spendere altri soldi ancora).

“Io non faccio mai proclami – ha dichiarato Borghini a NoiRoma – mi piace parlare delle cose solo quando cominciano a funzionare. Però, non c’è dubbio che l’avvio dei cantieri per il nuovo LunEur è un passo importante”.
“Io stesso – ha continuato – vado a controllare personalmente quasi ogni giorno l’andamento dei lavori. Seguo con assoluta attenzione il rispetto dei tempi, e l’insorgere di eventuali problemi”.

I primi lavori, hanno riguardato la pulizia dell’area, la sua disinfestazione e derattizzazione.
Poi, è stato ripulito il terreno, e ora si pensa ad inserire le tracce che servono per l’impiantistica: cavi della luce, conduttura dell’acqua.

Sembra che nei nuovi progetti, ci sia l’idea di cancellare ogni attrazione pericolosa, come le montagne russe, dato che il nuovo LunEur sarà destinato prettamente a famiglie e bambini.
E dato anche che, non molto tempo fa, è stato inaugurato un nuovo parco giochi vicino Roma, Rainbow MagicLand, che consta di attrazioni a dir poco mozzafiato.

Ma comunque, nostalgici del LunEur, non preoccupatevi: saranno molte le attrazioni che rimarranno al loro posto, compreso il famoso laghetto e la mitica ruota.

Resta solo un interrogativo: che ne sarà della prostituzione dilagante sui marciapiedi dell’Eur, con orari non-stop, ora che il nuovo LunEur sarà destinato interamente a famiglie e bambini?


ARTICOLI CORRELATI
Un nuovo ostacolo sul fronte della riapertura
Si conclude il presidio sotto la sede di Eur Spa, ma le proteste continueranno
Varia molto, a partire dai 200 euro al metro fino ai 1000 o più, anche a seconda della tipologia di interventi da effettuare
I PIU' LETTI IN SPETTACOLI
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]