Domenica 08 Dicembre 2019 ore 14:24
PALIO DELLE CONTRADE 2017
Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Valli FOTO
Intervista al capitano Alessandro Di Cori : “Speriamo che sia un Palio leale da parte di tutti e che ci sia un confronto costruttivo ed educato tra tutte le persone maggiormente responsabili”

Profumo di Palio. La più coinvolgente manifestazione turistica, tradizionale, culturale di Artena: il Palio delle Contrade della Città di Artena avrà inizio il 5 agosto. Il tutto si svolgerà, come sempre, all’interno del meraviglioso parco della Villa Borghese di Artena contornato da stand enogastronomici realizzati dai contradaioli al fine di poter degustare i cibi tipici della tradizione artenese. Il Palio delle Contrade di Artena è principalmente amore per il territorio, per la storia, per le vicende, per i personaggi che hanno animato la vita di questa stupenda città nel corso dei secoli, che ancora va a passo di mulo. Per nove giorni di agosto, dunque, è garantito lo spettacolo e la gastronomia.

Ogni sera sono previsti giochi diversi per l’assegnazione di punti, ma tutto comincerà con la bella e sfavillante sfilata storica con i rappresentanti nobili e popolani con oltre mille persone e animali tra muli, asini, cavalli e mucche, che partirà dalla piazza della Vittoria, per arrivare fino al parco di Villa Borghese. Nei giorni successivi, le dieci contrade si contenderanno la vittoria disputando 21 giochi popolari: corsa con la carrettella, canzone in dialetto, staffetta maschile e femminile, sardamontone, tiro alla fune, corsa con il cerchio, salto della corda maschile e femminile, corsa con la botte, battitura del grano, taglio del tronco, poesia in dialetto, corsa con la conca, corsa con il sacco, percorso del contadino, tiro con l’arco, gioco del brigante, tiro con la fionda, quintana storica, corsa con il somaro.

Le diedi contrade in gara (in ordine di stand Palio 2017): contrada Maiotini, contrada Valli, contrada via Latina, contrada via Velletri, contrada Centro Storico, contrada Selvatico, contrada Torretta, contrada Colubro, contrada Macere, contrada via Giulianello.

Conosciamo meglio la contrada Valli: “La Contrada Valli è una piccola frazione artenese concentrata tra Via Latina e Via Valmontone a ridosso del centro del paese, con la piazza D. Borghese unico punto d’ incontro dei contradaioli. Il comitato è uno dei primi sorti ad Artena essendo stato fondato nel 1991. Il suddetto comitato è un Associazione apolitica, apartitica e agisce esclusivamente per fini di solidarietà e di aggregazione delle persone. Ha lo scopo di riequilibrare le situazioni di svantaggio sociale e culturale: afferma il rispetto della dignità umana; protegge e valorizza l’ambiente. Tra le manifestazioni più importanti ricordiamo il presepe di Natale e il Palio al quale si partecipa dalla prima edizione in modo rispettoso e competitivo. Tutte le attività vengono svolte dagli associati in modo personale, spontaneo e gratuito, esclusivamente per fini di solidarietà e per garantire il regolare funzionamento del Comitato. Presidente di contrada Simone Cece”.

Per la contrada Valli il capitano del Palio delle Contrade 2017 sarà Alessandro di Cori, 32 anni alla sua prima esperienza da capitano, ma già concorrente, ha gareggiato nel sardamontone, e responsabile della sfilata storica.

Alessandro Di Cori come è nata l’idea di fare il capitano?

“E’nata quando a marzo il Presidente di contrada, Simone Cece, e altri componenti del direttivo mi hanno chiamato e hanno detto di aver individuato in me una persona che poteva portare avanti un determinato discorso, ovvero cominciare a costruire qualcosa per il futuro. Io ho riflettuto e ho preso questo impegno”.

Come vede la contrada in questo anno?

“E’ l’anno in cui si stanno gettando le basi per far crescere la contrada ed essere più ambiziosi nei prossimi anni. Da qui a qualche anno vogliamo puntare a preparare la contrada anche per aspirare a vincere il Palio, un progetto da qui a tre anni, prima dobbiamo colmare delle lacune che non possono essere colmate in un anno”.

Che Palio affronterà la contrada Valli?

“L’obbiettivo è migliorare la posizione dello scorso anno. Vedo nella contrada maggior disponibilità nelle persone e un comitato pronto a investire per permetterci di migliorare sulla preparazione dei giochi. La contrada si sta preparando bene, c’è stata una crescita dal punto di vista del direttivo con la ripartizione dei compiti e l’organizzazione per gli allenamenti. Secondo me una buona organizzazione e dei ruoli ben stabiliti, anche all’interno del singolo gioco, evitano molti malintesi. Allo stand con il comitato siamo organizzati bene già da anni e grazie a loro ora possiamo permetterci di investire un po’ di più”.

La contrada Valli, nona nella classifica generale al termine del Palio 2016, ha vinto nel tiro con l’arco. Pensa di poter confermare questo risultato? E in quali competizioni pensa si possano affermare i suoi atleti?

“Mi auguro di riconfermare il primo posto al tiro con l’arco e di avere soddisfazioni anche sugli altri giochi perché i ragazzi se lo meritano. Secondo me i risultati dei giochi bisogna vederli in campo, alla Villa: ti ripeto, l’obbiettivo è fare anche solo un punto in più rispetto all’anno scorso, avere un segno di miglioramento. L’importante è vedere la forza del gruppo in ogni gioco soprattutto dove ci sono molti atleti, come il sardamontone, e creare l’armonia: se al campo prove ti fai due risate hai già vinto”.

I giovani all’interno della contrada?

“Quest’anno si sono aggiunti tantissimi ragazzi e tutti si sono presi le loro responsabilità. Il più anziano ha 50 anni la media sta intorno ai 30 anni”.

Che Palio sarà?               

“Spero sarà un Palio dedicato ai giovani, perché è a loro che devono arrivare valori. Speriamo che sia un Palio leale da parte di tutti e che ci sia un confronto costruttivo ed educato tra tutte le persone maggiormente responsabili, a partire dai capitani. Stiamo facendo un grandissimo lavoro e anche se il risultato non ci darà ragione non ci dobbiamo abbattere, ma deve essere un punto di partenza per i prossimi anni. Auguro a tutti quanti un buon palio”.

In bocca al lupo alla contrada Valli

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Maiotini FOTO


ARTICOLI CORRELATI
Tanti successi ma, anche due segni negativi, il mondiale e la perdita del cuginetto Joele, al quale dedica una vittoria
Iniziativa promossa dalla Lista Insieme Artena Rinasce, che sostiene Felicetto Angelini
Sempre nel pomeriggio di ieri presso la contrada Valli di Artena si è inaugurato il presepe dei Sogni
I PIU' LETTI IN INTERVISTE
GIORNO SETTIMANA MESE
1
IL SAGGIO PRESENTATO A "PIÙ LIBRI PIÙ LIBERI" L'autrice di "Westworld La coscienza in serie" ci parla del suo libro
L'autrice: "La filosofia è un percorso iniziatico per pochi, ma anche l'habitat cognitivo di tutti gli esseri umani"
Data di pubblicazione: 2019-12-05 19:11:02
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]