Martedì 17 Settembre 2019 ore 02:21
Roma, A Palazzo Braschi i suoni della tradizione indiana
Il primo di una serie di appuntamenti che vedranno interagire nel museo espressioni artistiche di diverse culture, anche distanti nel tempo e nello spazio. Biglietto ingresso 1 euro

Oggi (sabato 15 luglio) gli spazi del Museo di Roma Palazzo Braschi torneranno ad animarsi con i nuovi eventi culturali della serata racchiusi nel titolo "Connessioni al museo". Musica contemporanea e suoni dell'antica tradizione indiana, realizzati in collaborazione con la Fondazione Musica per Roma e l'Ambasciata dell'India. Il primo di una serie di appuntamenti che vedranno interagire nel museo espressioni artistiche di diverse culture, anche distanti nel tempo e nello spazio, grazie alla collaborazione con alcune istituzioni culturali straniere presenti in città.

La prossima settimana sarà la volta di un quartetto di jazzisti israeliani che si alterneranno nella serata con i musicisti dell'Accademia nazionale di Santa Cecilia. Il costo simbolico di un euro consentirà al pubblico di ammirare dalle 20 alle 24 (ultimo ingresso ore 23) il fascino delle sale del Palazzo e le sue opere permanenti. Si potrà percorrere lo splendido scalone principale, aggirarsi nei piani che compongono l'edificio apprezzando il riallestimento di recente inaugurazione e la mostra 'Piranesi. La fabbrica dell'utopia'.

La collaborazione con la Fondazione Musica per Roma porterà in scena il 'Pmce-Parco della Musica contemporanea ensemble' che proporrà un repertorio di originali e importanti brani di musica contemporanea. Dal cortile fino al terzo piano dell'edificio gli strumenti di Lucio Perotti (pianoforte), Luca Nostro (chitarra elettrica), Massimo Ceccarelli (basso elettrico, contrabbasso) e Massimo Di Cristofaro (percussioni) faranno da colonna sonora all'esperienza artistica dei visitatori.

Nel cortile di ingresso avrà luogo anche la suggestiva performance del duo indiano composto da Ustad Sageer Khan - maestro di sitar, tradizionale liuto a 19 corde - e dal celebre percussionista Rashmi V. Bhatt alle tabla, tipiche percussioni dell'India. Lo spettacolo "The world of Raga", organizzato in collaborazione con l'Ambasciata dell'India, proverà ad introdurre il pubblico nella cultura musicale classica indiana attraverso i suoni di strumenti a noi distanti. Il week-end in musica si completera' domenica 16 luglio con due concerti nei piccoli musei a ingresso gratuito.

Al Museo delle Mura sarà il jazz ad arricchire la visita con la session del Trio MuSa Jazz in programma alle ore 11.30 in collaborazione con MuSa Jazz-Sapienza Università di Roma, mentre al Museo Napoleonico la musica classica farà da cornice alle eleganti sale del piano terra di Palazzo Primoli con il programma del concerto "Vienna tra Settecento e Ottocent" a cura di Roma Tre Orchestra.


ARTICOLI CORRELATI
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
68 fotografie realizzate da 12 fotografi che ritraggono 34 migranti con i luoghi da essi scelti della città eterna
Sabato 8 e domenica 9 a Palazzo Braschi lo spettacolo di Rosa di Brigida che racconta la storia dell'edificio
I PIU' LETTI IN CULTURA
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]