Sabato 04 Aprile 2020 ore 00:53
PALIO DELLE CONTRADE 2017
Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Macere
Intervista al capitano Livia Latini: “Che giochi possiamo vincere? Parecchi”

Profumo di Palio. La più coinvolgente manifestazione turistica, tradizionale, culturale di Artena: il Palio delle Contrade della Città di Artena avrà inizio il 5 agosto. Il tutto si svolgerà, come sempre, all’interno del meraviglioso parco della Villa Borghese di Artena contornato da stand enogastronomici realizzati dai contradaioli al fine di poter degustare i cibi tipici della tradizione artenese. Il Palio delle Contrade di Artena è principalmente amore per il territorio, per la storia, per le vicende, per i personaggi che hanno animato la vita di questa stupenda città nel corso dei secoli, che ancora va a passo di mulo. Per nove giorni di agosto, dunque, è garantito lo spettacolo e la gastronomia.

Ogni sera sono previsti giochi diversi per l’assegnazione di punti, ma tutto comincerà con la bella e sfavillante sfilata storica con i rappresentanti nobili e popolani con oltre mille persone e animali tra muli, asini, cavalli e mucche, che partirà dalla piazza della Vittoria, per arrivare fino al parco di Villa Borghese. Nei giorni successivi, le dieci contrade si contenderanno la vittoria disputando 21 giochi popolari: corsa con la carrettella, canzone in dialetto, staffetta maschile e femminile, sardamontone, tiro alla fune, corsa con il cerchio, salto della corda maschile e femminile, corsa con la botte, battitura del grano, taglio del tronco, poesia in dialetto, corsa con la conca, corsa con il sacco, percorso del contadino, tiro con l’arco, gioco del brigante, tiro con la fionda, quintana storica, corsa con il somaro.

Le diedi contrade in gara (in ordine di stand Palio 2017): contrada Maiotini, contrada Valli, contrada via Latina, contrada via Velletri, contrada Centro Storico, contrada Selvatico, contrada Torretta, contrada Colubro, contrada Macere, contrada via Giulianello.

Conosciamo meglio la contrada Macere: “All’interno del territorio artenese la contrada Macere è quella di gran lunga di maggiori dimensioni e al tempo stesso la più popolosa delle frazioni. Essa è situata nella parte più occidentale dell’area pertinente al comune di Artena segnandone i confini su quel versante. Il territorio, di remotissima antropizzazione, vede presente al suo interno parte del tracciato dell’antica via Latina che lo attraversa in direzione sud est. Di questa importante strada dell’antichità le Macere pare che ne fossero una stazione di sosta, secondo alcuni storici infatti cadeva all’interno dell’area il 23°esimo miglio da Roma nel quale le fonti riportano la stazione “AD PICTAS”: dai resti di questa deriverebbe poi l’appellativo ‘Macerie’ e quindi Macere. Sempre sul territorio delle Macere nella parte più orientale, quindi verso il centro urbano,ricade l’area denominata ‘Tre Are’ di cui si ha notizia nelle fonti a partire dall’epoca romana.
La contrada ha visto, negli ultimi decenni, un costante aumento della popolazione residente che ha portato al conseguente allargamento delle aree urbanizzate, mantenendo però al proprio interno vaste aree verdi, boschive e agricole. Essa partecipa come concorrente al Palio sin dalla sua prima edizione, nel 1992, e a oggi ha ottenuto cinque vittorie. Presidente di contrada Piero Scacchi”.

Per la contrada delle Macere il capitano del Palio delle Contrade 2017 sarà Livia Latini, 30 anni alla sua prima esperienza da capitano, ma da sempre nella manifestazione partecipando come concorrente al gioco della corsa con la conca e della canzone in dialetto.

Come è nata l’idea di diventare il capitano?

“Gabriele Valeri, capitano uscente, mi ha chiesto di proseguire il lavoro iniziato già da Andrea Bontempi. Dopo essermi confrontata anche con il comitato, di cui faccio parte da 4 anni, ho accettato. Nella vita ci sono dei momenti in cui fare le cose e questo era il momento più opportuno per dare il mio supporto alla contrada”.

Livia Latini come vede la contrada in questo anno?

“Mi piacerebbe riportare la contrada in alto. Essendo la contrada più grande abbiamo un potenziale altissimo e per farlo emergere ci deve essere un lavoro forte, che si fa attraverso i legami. La contrada si sta preparando bene. Abbiamo una base che ‘mette paura’, se continuiamo così diremo la nostra. L’obiettivo di quest’anno è migliorare il quinto posto del Palio scorso, dove abbiamo ottenuti tanti secondi e terzi posti; dobbiamo fare lo scatto per poterci avvicinare alle altre contrade”.

I giovani all’interno della contrada?

“Ci sono. Sono il traino portante della nostra contrada. Non li ringrazierò mai abbastanza. Se hai un gruppo solido vai lontano”. 

Livia Latini, l’unica donna capitano. Trova disagi nel confrontarsi con gli altri capitani?

“No, non ho nessuna difficoltà e nessun disagio. Sono considerata, giustamente, alla pari di tutti gli altri capitani”.

La contrada delle Macere, quinta nella classifica generale al termine del Palio 2016, non ha vinto in nessun gioco. In quali competizioni pensa si possano affermare i suoi atleti in questo Palio?

“Parecchi, ma lascio la suspense”.

Che messaggio vuole mandare alla sua contrada?

“Siamo una contrada umile dal grande potenziale. Quando si lavora e lo si fa bene i risultati vengono da soli. Quindi umiltà, forza, grinta, che noi abbiamo, ci porteranno a raggiungere gli obiettivi. Secondo me quest’anno ci toglieremo delle belle soddisfazioni”.

Che Palio sarà?                                             

“Sarà un Palio particolare e diverso dagli altri. Esprimo la vicinanza della contrada Macere alla via Giulianello. Mancando la contrada più forte sarà un Palio ancor più competitivo. Selvatico e via Velletri sono preparatissime ma non escludo l’ipotesi di un Palio aperto anche ad altre contrade. Sarà un Palio eterogeneo”.

In bocca al lupo alla contrada delle Macere.

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Colubro FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Torretta FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Selvatico FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Centro Storico FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: via Velletri FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: via Latina FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Valli FOTO

Artena, aspettando il Palio conosciamo le contrade: Maiotini FOTO


ARTICOLI CORRELATI
E' successo oggi pomeriggio, sabato 14 Maggio intorno alle 16, in zona Le Macere ad Artena, scontro tra 2 autovetture, muore un cinquantottenne
Il manto stradale reso scivoloso dalla pioggia ha favorito la perdita di controllo dell'auto
Tra i temi trattati la scuola, la raccolta differenziata porta a porta, la farmacia comunale e il turismo
I PIU' LETTI IN INTERVISTE
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Abbiamo raccolto la drammatica testimonianza di Andrea Santacroce, imprenditore nel settore vivaistico e floreale
Data di pubblicazione: 2020-04-03 11:15:02
2
Dal cambiamento repentino di abitudini alla convivenza forzata: la nostra vita è cambiata. La psicologa risponde
Data di pubblicazione: 2020-03-30 08:36:26
3
L'isolamento può essere davvero problematico per chi vive da solo, ma anche per le coppie possono subentrare conflitti o bisticci continui
Data di pubblicazione: 2020-03-31 13:19:05
1
Abbiamo raccolto la drammatica testimonianza di Andrea Santacroce, imprenditore nel settore vivaistico e floreale
Data di pubblicazione: 2020-04-03 11:15:02
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]