Venerdì 20 Ottobre 2017 ore 16:11
SENZA TREGUA
“Mamma non si muoveva. Papà l’aveva colpita con una scatola di ferro"
Bambini segnati per sempre, con un dolore infinito a cui sopravvivere, hanno visto morire un genitore per mano dell’altro

“Mamma non si muoveva. Papà l’aveva colpita con una scatola di biscotti di ferro”. E’ la frase che risuona in un’aula di Tribunale del Lazio, durante un processo di femminicidio, e che racconta del giorno che ha distrutto la loro vita. Loro sono due bambini gemelli, figli di Maria, un’insegnante di 48 anni. A 9 anni, durante la colazione con mamma e papà, tra le mura di casa, gli è esplosa la quotidianità. E per loro, testimoni involontari, è stato facile scambiare la scatola di biscotti con una “mazzetta”, troppo sconosciuta, troppo estranea al contesto mattutino. La chiamata ad una zia, la cronaca che investe di luce l’ennesimo femminicidio, il funerale, il processo, l’affidamento. E poi il buio. Nessun sussidio. Bambini segnati per sempre, bambini con un dolore infinito a cui sopravvivere. Rimasti soli due volte, hanno visto morire un genitore, per mano dell’altro. Bambini che non possono più attendere. Oggi, mentre l’iter di approvazione della legge che mira a tutelare gli orfani delle vittime di femminicidio si è fermato, continua ancora a crescere il numero delle vittime. Per questo, come donne del PD della provincia di Roma, abbiamo deciso di non rimanere ferme e firmare un appello/ mozione che, anche attraverso la Consulta donne amministratrici AnciLazio, cercheremo di far approvare in tutti i Consigli comunali del Lazio. La legge per tutelare i figli delle vittime di femminicidio deve avere una rapida approvazione. Loro esistono, la loro mamma non più.
 

*Eleonora Mattia. Avvocato e giornalista pubblicista. Ha collaborato con l’Unità. Delegata all’Assemblea Nazionale, responsabile della Città metropolitana e delle pari opportunità PD Provincia di Roma. VicePresidente della Consulta donne amministratrici Anci Lazio. Già vicesindaca del Comune di Valmontone attualmente è consigliera comunale.


ARTICOLI CORRELATI
A "Un Giorno Speciale" l'attrice e scrittrice ha parlato del suo nuovo libro dedicato al mondo femminile
Il 13 Maggio conferenza "Il cassonetto non è una culla", contro abbandono neonati
Si tratta del 27enne Vincenzo Paduano. L'uomo è accusato di omicidio premeditato volontario
I PIU' LETTI IN DONNE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
A "Un Giorno Speciale" l'attrice e scrittrice ha parlato del suo nuovo libro dedicato al mondo femminile
2
"L'aperitivo nel salone di bellezza” è l’idea di Emilio Sturla Furnò pensata per gli amici hair stylist Luca e Simone Bartorelli
3
Lo sguardo glaciale del Nord Europa o lo spirito caliente del Sud America. La sfida tra le donne più belle del mondo...
4
E' la musa di cineasti: Bertolucci, Moretti, Resnais, Avati. Un’attrice intensa e apprezzata nel mondo
5
Il progetto giunto al suo quarto anno continua con un messaggio sempre più forte a dire NO alla violenza sulle donne
1
Il caso Weinstein ha dimostrato ancora una volta che il mondo del cinema e, più in generale, il mondo del lavoro, non è favorevole alle donne
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency