Domenica 16 Febbraio 2020 ore 22:45
NASCONDINO
Roma, l'autovelox lavora e i Vigili nascosti si riposano in macchina
Autovelox nascosto e non segnalato. Agenti della Polizia Locale in auto, nascosta, a riposare

Le fotografie non tradiscono. Tantomeno i video. Questa mattina, 28 luglio , in via del Mare a Roma, viene piazzato un autovelox mobile dalla Polizia Locale di Roma Capitale. Le modalità di rilevazione della velocità è però insolita: l’auto della polizia locale è ferma in una rientranza, nascosta dietro a una folta vedetazione. I tre agenti sono a bordo dell’auto per rilevare le infrazioni commesse dagli automobilisti.

Come è possibile vedere dal video solo uno dei tre agenti adempie al suo lavoro, uno se ne sta “stravaccato” sul lato guidatore a riposare, il terzo a braccia conserte e a occhi chiusi sul sedile anteriore del passeggero. Alla vista del cameraman, i Vigili, preoccupati, chiedono la non pubblicazione e diffusione del filmato. Sopraggiunge una donna a bordo della propria auto e denuncia che l’autovelox, nascosto, non è neanche segnalato, come invece dovrebbe essere.    

“Ho assistito a brusche frenate delle auto con tamponamenti evitati miracolosamente – scrive il lettore, cameraman che ci ha inviato il filmato -. E’ evidente come le Istituzioni, ancora una volta, impongano ai cittadini il rispetto delle regole non rispettandole loro per primi. E’ l’ennesima operazione per far cassa e far indispettire ulteriormente i cittadini già esasperati e intolleranti a queste forme di abuso di potere e disprezzo nei loro confronti. Auspico che vengano pubblicate sul vostro quotidiano affinché anche le istituzioni siano sensibili al tema delle regole e che anche i loro rappresentanti (a tutti i livelli) le rispettino ovvero vengano sanzionati. I tragici avvenimenti recenti non insegnano nulla agli sceriffi?”

 


ARTICOLI CORRELATI
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
In via Venezia Tridentina, un 19enne e un 22enne si sono rifugiati sotto il letto per fuggire alla Polizia ma sono stati arrestati
Un operaio romeno di 38 anni, già noto alle Forze dell'ordine, dovrà scontare 6 anni di reclusione
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
A seguito di un tamponamento tra le auto coinvolte, una di esse è andata a impattare contro un albero provocando la morte di una persona all'interno dell'abitacolo
Data di pubblicazione: 2020-02-16 17:38:36
2
I due coniugi, residenti a Velletri, erano da poco decollati da Nettuno e si dirigevano verso i Castelli Romani
Data di pubblicazione: 2020-02-16 11:55:59
1
A partire da oggi sono aperte le posizioni manageriali; per queste figure professionali è previsto un salario d'ingresso pari a 1.550,00 euro lordi
Data di pubblicazione: 2020-02-11 10:27:50
2
Il piccolo è affetto da distrofia muscolare e si trova su una carrozzella, la mamma: "Il sacerdote ci ha buttati fuori"
Data di pubblicazione: 2020-02-12 09:55:40
3
Un passante, presente al momento della tragedia, ha immediatamente comunicato il fatto alle autorità di pubblica sicurezza
Data di pubblicazione: 2020-02-13 18:17:37
4
Quando il verificatore ha chiesto al ragazzo di mostrargli il titolo di viaggio, il giovane lo ha prima preso a male parole e in seguito è passato alle mani
Data di pubblicazione: 2020-02-06 11:19:25
5
I due medici non ''eseguendo un'anamnesi accurata, una tac e un'ecografia addominale, non disponendo il ricovero'' ne ''causavano la morte per negligenza, imprudenza e imperizia''
Data di pubblicazione: 2020-02-12 20:44:46
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]