Martedì 19 Giugno 2018 ore 08:38
VESSAZIONI
Roma, padre e figlia vittime di estorsione dal marito di lei. Arrestato
Dopo anni di vessazioni da parte del marito di lei hanno trovato il coraggio di denunciarlo alla Polizia di Stato

Per anni F.A. ha preteso e ottenuto dalla moglie dai 500 ai 1000 euro mensili, il tutto sotto la minaccia di gambizzare il padre di lei. Quando la donna ha provato a parlare con il marito per chiudere questa situazione, l’uomo l’ha cacciata di casa insieme ai loro 3 figli. Anche dopo la separazione le intimidazioni sono continuate e, per alcuni mesi, la vittima, con il sostegno del padre, ha continuato a pagare fino adarrivare a versargli, nel corso degli anni, un totale di 140.000 euro.

La svolta è avvenuta il mese scorso mentre 2 delle 3 figlie erano in casa con il padre; il 60enne, impaziente di ricevere “il mensile”, ha usato le minori per aggiungere pressione. Questo episodio, insieme alle minacce dirette che l’estorsore ha fatto al suocero, hanno convito padre e figlia a rivolgersi alla Polizia di Stato. Le vittime hanno raccontato tutto agli investigatori del commissariato Fidene, diretto da Francesco Bova, ed è proprio negli uffici di Polizia che la donna ha ricevuto l’ennesima chiamata con le indicazioni per consegnare i soldi.

Per questo che sarà l’ultimo incontro F.A. aveva scelto un bar del quartiere. I Poliziotti in borghese, nel seppur breve lasso di tempo, hanno organizzato un servizio di appostamento mimetizzati tra la folla così, quando la vittima ha consegnato le banconote, uno degli agenti era di fatto a poco più di un metro di distanza. Immediate sono scattate le manette e sono stati recuperati i 400 euro.

Altre sorprese sono venute dalla perquisizione domiciliare effettuata a Mentana nell’abitazione di F.A.: sequestrati più di 500 cartucce per pistola, 10 per fucile, 3 passamontagna, una pistola “a salve”, replica di quelle in uso alle forze di polizia- e due placche identificative sulla cui provenienza sono in corso delle indagini. L’uomo è stato così arrestato sia per l’estorsione che per la detenzione delle munizioni  e condotto presso il carcere di Regina Coeli.


ARTICOLI CORRELATI
Gli aguzzini sono stati ammanettati e portati in caserma e, successivamente, nel carcere di Velletri, così come disposto dall’A.G
Era attiva in Lazio, Puglia e Liguria. Messi a segno colpi per 5mila euro, ricorrendo anche a vessazioni psicologiche
La donna che mai aveva richiesto l’intervento dell’Arma, in questi giorni esasperata dalle continue vessazioni si decideva a sporgere denuncia nei confronti del prevenuto
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
E' stato trasportato in ospedale il conducente del furgone su cui è finita la donna che si è lanciata dal cavalcavia sulla Cassia bis
2
L'incendio ha interessato un capannone adibito a produzione di derrate alimentari, confezionamento cibi per la ristorazione industriale
3
Uno spaventoso incidente tra due vetture ha causato sette feriti, di cui due in gravissime condizioni
4
Si tuffò per un bagno da un pattino, e dopo aver accusato un malore sarebbe stato risucchiato dalle acque del lago
5
I Carabinieri hanno arrestato tre malviventi che truffavano e derubavano gli anziani nelle loro abitazioni
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency