Venerdì 20 Ottobre 2017 ore 16:15
CRONACA ARTENA
31enne di Artena vittima di vessazioni e minacce. Arrestati estorsori
Gli aguzzini sono stati ammanettati e portati in caserma e, successivamente, nel carcere di Velletri, così come disposto dall’A.G

I Carabinieri della Compagnia di Colleferro hanno arrestato in flagranza di reato due cittadini albanesi di 47 e 29 anni, già conosciuti alle forze dell’ordine, responsabili di estorsione. I “soci” stavano vessando da tempo, con continue richieste di denaro, un cittadino italiano di 31 anni residente ad Artena.

Al diniego opposto dalla vittima, gli albanesi hanno, dapprima iniziato a minacciarla verbalmente, poi si sono presentati nella sua abitazione, proseguendo nei loro comportamenti vessatori e coinvolgendo anche i familiari del ragazzo, continuando a pretendere del denaro per saldare un presunto debito.

L’intervento dei Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Colleferro ha consentito di evitare conseguenze peggiori: i militari, infatti, eseguendo apposito servizio di osservazione e pedinamento, hanno colto sul fatto i due cittadini albanesi mentre stavano ricevendo una somma di denaro dalla vittima.

Gli aguzzini sono stati ammanettati e portati in caserma e, successivamente, nel carcere di Velletri, così come disposto dall’A.G.


ARTICOLI CORRELATI
Dopo anni di vessazioni da parte del marito di lei hanno trovato il coraggio di denunciarlo alla Polizia di Stato
Era attiva in Lazio, Puglia e Liguria. Messi a segno colpi per 5mila euro, ricorrendo anche a vessazioni psicologiche
Inchiesta slegata da Mafia Capitale: i soggetti accusati di corruzione nell'ambito della gestione di alcuni campi nomadi della Capitale
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
Cooperativa, stipendio da fame, retribuzione da elemosina, licenziamento in tronco e vogliono anche il resto
2
Le indagini sono state intraprese alla fine del 2015 muovendo dalla denuncia presentata da una madre preoccupata dalle continue richieste estorsive di cui era vittima il figlio
3
Si parla spesso di casi di malasanità o di azioni negative legate a reparti ospedalieri e personale sanitario
4
La manifestazione di domani vuole richiamare l’attenzione su chi è in attesa di un’assunzione che, di fatto, gli spetta, ma non solo
5
Scorribanda di ungulati sulla Casilina: per poco i cinghiali non urtano un'autovettura in direzione di Valmontone, subito dopo il ponte autostradale in prossimità di Colleferro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency