Mercoledì 22 Maggio 2019 ore 03:20
LA SANTA DEI POVERI
Il 5 settembre di 20 anni fa moriva Madre Teresa di Calcutta
La Santa dei reietti in un breve ricordo. "Quel giorno, se si fosse saputo della presenza di Madre Teresa, l'intero quartiere sarebbe accorso per vederla, anzi l'intera città di Roma"

Un giorno di molti anni fa, camminavo senza meta, intorno a Largo Preneste, a Roma, e dopo aver preso una stradina in salita, sbucai in uno spiazzo, dove notai l'ingresso di una piccola chiesa o una cappella, con poche persone presenti sull'uscio, soprattutto risaltava il colore bianco delle vesti delle suore della Carità di Madre Teresa di Calcutta, il sari bianco a strisce azzurre. Avvicinatomi a quel piccolo gruppo, fu grande la sorpresa che mi colse, quando riconobbi in mezzo a loro Madre Teresa in carne e ossa!

In pochi attimi fui trasportato da un impeto interiore al suo cospetto. Era una donna minuta, dal corpo esile, scarno, quasi che fosse raccolto, concentrato in lei solo l'essenziale della vita. Così minuta nelle fattezze, ma imponente per carisma. Mi prese una mano stringendola tra le sue, che vidi essere mani forti, di lavoratore, che stridevano con l'aspetto gracile. Mi guardò e infine mi benedisse. Tornai per la mia strada leggero, consapevole di aver incontrato una santa.

Venti anni fa, il 5 settembre, moriva a Calcutta, Madre Teresa, fondatrice della congregazione religiosa delle Missionarie della Carità, proclamata santa il 4 settembre 2016 da Papa Francesco.


ARTICOLI CORRELATI
Papa Francesco ha pronunciato la formula di canonizzazione davanti a una piazza San Pietro affollata da circa 100 mila persone
Nell’ambito del programma “Varcare la Porta, Giubileo in Cattedrale”, in onore di Madre Teresa
L'assessore Gentili: "Abbiamo deciso di intitolare il campo sportivo in via Gramsci/via della Pace a due giovani valmontonesi che ci hanno lasciato troppo presto
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Sequestrati 243 chili di droga
2
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
3
Il padre ha buttato giù la porta, e ha visto il corpo a terra della figlia che non dava segni di vita; inutili i tentativi disperati di rianimarla
4
L'accusa per la 19enne Debora è stata derubricata in eccesso colposo di legittima difesa

5
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]