Mercoledì 17 Luglio 2019 ore 09:16
18/19 SETTEMBRE - PROGETTO DI LUNGA VITA
Roma, Teatro Marconi presenta Alfio Antico e Francesco Montanari
Le mattine di Progetto Lunga Vita sono dedicate ai workshop: si parte con Michele Monetta e Lina Salvatore

TRADIZIONE TEATRO con il contributo di Roma Capitale in collaborazione con SIAE, presenta “PROGETTO LUNGA VITA”

I PRIMI DUE APPUNTAMENTI CON ALFIO ANTICO E FRANCESCO MONTANARI

direzione artistica DAVIDE SACCO, direzione organizzativa ILARIA CECI, 18-19 SETTEMBRE 2017 presso il TEATRO MARCONI

 

Parte il 18 settembre il Progetto Lunga Vita, la manifestazione organizzata da Tradizione Teatro che fino al 24 settembre vedrà susseguirsi ogni giorno per oltre quattordici ore consecutive spettacoli teatrali, proiezioni, retrospettive, balletti, esposizioni artistiche, performance, meeting, residenze e workshop. Tanti gli artisti coinvolti in questo progetto voluto dal direttore artistico Davide Sacco e dalla direttrice organizzativa Ilaria Ceci, rientrante nel programma dell'Estate Romana 2017 con il contributo di Roma Capitale e in collaborazione con SIAE. Ad ospitare la manifestazione sarà il Teatro Marconi di Roma, su due palcoscenici (uno interno e uno esterno).

Francesco Montanari, Massimo Venturiello, Ruggero Cappuccio, Giovanni Esposito, Stefano Benni, Gianmarco Saurino, Alfio Antico, Antonio Pascale, Eva Grieco, Michele Monetta, Tiziana Sensi, Stefano Sabelli, Gian Maria Cervo, Francesco Sala, Giuseppe Rocca sono solo alcuni tra i protagonisti di questo grande progetto organizzato e promosso da giovani operatori del settore che da diversi anni, con progetti di rilevanza nazionale, stanno lavorando sul panorama culturale italiano. Il progetto punta a un pubblico eterogeneo, appassionato d'arte e curioso delle nuove forme di avanguardia che si stanno sviluppando nel nostro Paese. Lunga Vita al classico attraverso gli occhi della modernità, dunque, con un occhio aperto alla tradizione viva e vitale che offre spunti e possibilità di “tradimento”, per creare un'arte matura e solida. Fondamentali sono poi le tematiche sociali, legate soprattutto al femminile e all'integrazione razziale.

Progetto Lunga Vita

Le mattine di Progetto Lunga Vita sono dedicate ai workshop: si parte con Michele Monetta e Lina Salvatore, fondatori dell'ICRA Project, che condurranno gli allievi nel mondo di Mimo, maschera e movimento, dal lunedì al giovedì con esibizione finale e presentazione del libro Mimo e Maschera di Michele Monetta e Giuseppe Rocca.

Lunedì 18, alle 19.30, il cartellone degli spettacoli viene inaugurato da Daniele Mutino con la sua conferenza/concerto “La figura del cantastorie nella storia dell'Occidente”. Seguono alle ore 21.00 sul palco interno “Versus Dante”, un viaggio a ritroso nella Divina Commedia diretto da Paolo Pasquini e Agnese Ciaffei con attori premiati nel Festival Dantesco, mentre sul palco esterno un vero mito della musica popolare, Alfio Antico, catturerà gli spettatori con la sua voce e i tamburi, accompagnato dal contrabbasso di Amedeo Ronga e dagli effetti di Mattia Antico.

Martedì 19, alle 19.00, “Shakespeare. La lingua dei sogni”, incontro gratuito con Nadia Baldi e Claudio Di Palma introduce il capolavoro di Ruggero Cappuccio “Shakespea Re di Napoli” (rappresentato in Italia da oltre vent'anni), in scena in Arena quella stessa sera e il giorno successivo alle 21.00, prodotto da Teatro Segreto.

Il palco interno, sempre alle 21.00, ospita invece i quaranta elementi dell'Orchestra sinfonica dei Quartieri Spagnoli di Napoli, che accompagneranno Francesco Montanari nella lettura scenica dell'”Importanza di leggere i classici” di Italo Calvino. Martedì alle ore 20.00 parte “Donne no”, di Sara Valerio e Anna Maria Talone, in cui l'attrice Sara Valerio attraverso il teatro di narrazione racconta le donne dimenticate dalla storia, con il patrocinio del MagFest. Lo spettacolo sarà in scena tutti i giorni fino a sabato 23.

Teatro Marconi: Viale Guglielmo Marconi 698E

Quando la musica sorge dalle viscere della terra, ordina il caos ed espelle le impurità. La natura parla e le cose prendono il loro posto nel mondo. Prima del linguaggio, la mano che danza sulla pelle del tamburo compie il prodigio della nascita del suono, come la mano del fabbro quando percuote il metallo o quella del pastore quando ritma il tempo della festa e della veglia”

Alfio Antico è fuor di dubbio una leggenda vivente.

La sua storia artistica è intrinsecamente legata alla sua storia personale; in lui non esiste alcuna scissione tra il suo vissuto e il suo essere artista. Le sue liriche, la sua voce, la sua mano sul tamburo formano uno strumento musicale unico. Non esistono in lui virtuosismi fini a se stessi; la sua esibizione è la rappresentazione fedele di se stesso e del suo mondo ancestrale, mai passato. Alfio Antico va sempre all’essenza del suono, senza rincorrere arrangiamenti sofisticati; i suoi racconti sono protagonisti, il suono del suo tamburo è l’alfabeto con cui costruisce la sua narrazione. Possiede più di 200 tamburi, tutti rigorosamente costruiti e intarsiati da lui, a mano.

Ogni tamburo rappresenta un momento della sua vita e ogni tamburo è presente in scena con la sua personalità e il suo suono unico. Durante il suo spettacolo il pubblico abbandona per pochi attimi i rumori caotici che affollano il mondo contemporaneo per ritornare alle sonorità naturali, di cui si può godere solo in poche parti del mondo. Nello spettacolo, i suoni del contrabbasso, insieme ad alcune sperimentazioni sonore con gli strumenti a plettro, accompagneranno perfettamente l’essenza dei suoi tamburi. Quell’essenza unica che lo ha reso famoso in tutto il mondo e che ancora oggi dopo 40 anni di carriera gli da la forza per continuare incessantemente la sua “transumanza” musicale.

ALFIO ANTICO all'interno di PROGETTO LUGNA VITA prodotto da Tradizione Teatro

Teatro Marconi  Viale Guglielmo Marconi 698 e 18 Settembre ore 21

Il 19 settembre FRANCESCO MONTANARI recita ITALO CALVINO. Alle ore 21.00 l'attore, accompagnato dall'Orchestra sinfonica dei Quartieri spagnoli di Napoli, sarà ospite del Progetto Lunga Vita, la manifestazione organizzata da Tradizione Teatro che fino al 24 settembre vedrà susseguirsi ogni giorno per oltre quattordici ore consecutive spettacoli teatrali, proiezioni, retrospettive, balletti, esposizioni artistiche, performance, meeting, residenze e workshop. Tanti gli artisti coinvolti in questo progetto voluto dal direttore artistico Davide Sacco e dalla direttrice organizzativa Ilaria Ceci, rientrante nel programma dell'Estate Romana 2017 con il contributo di Roma Capitale e in collaborazione con SIAE. Ad ospitare la manifestazione saranno le tavole del palcoscenico del Teatro Marconi di Roma.

Un classico è un libro che non ha mai finito di dire quel che ha da dire”, è da questo presupposto che nasce l'incontro con Francesco Montanari. L'attore sarà accompagnato dai quaranta elementi dell'Orchestra Sinfonica dei Quartieri Spagnoli di Napoli, tutti bambini coinvolti tramite un progetto per la cultura della legalità, approccia alle parole di Calvino per raccontare quanto i Classici siano attuali e fondamentali per la cultura e la crescita dell'individuo, con il suo stile leggero e attraente, senza mai cadere nel didascalico. La serata è a cura di Davide Sacco, anche direttore artistico dell'intera manifestazione

Progetto Lunga Vita è un grande lavoro organizzato e promosso da giovani operatori del settore che da diversi anni, con progetti di rilevanza nazionale, stanno arricchendo il panorama culturale italiano. Il progetto punta a un pubblico eterogeneo, appassionato d'arte e curioso delle nuove forme di avanguardia che si stanno sviluppando nel nostro Paese. Lunga Vita al classico attraverso gli occhi della modernità, dunque, con un occhio aperto alla tradizione viva e vitale che offre spunti e possibilità di “tradimento”, per creare un'arte matura e solida. Fondamentali sono poi le tematiche sociali, legate soprattutto al femminile e all'integrazione razziale.

FRANCESCO MONTANARI recita ITALO CALVINO accompagnato dall'Orchestra sinfonica dei Quartieri spagnoli di Napoli a cura di Davide Sacco

PROGETTO LUGNA VITA prodotto da Tradizione Teatro

Teatro Marconi  Viale Guglielmo Marconi 698 e 19 settembre ore 21


ARTICOLI CORRELATI
Alla Mostra di Venezia presentazione di “La notte prima'' con Antonia Liskova e Francesco Montanari
Considerato dall’unanimità della critica il lavoro teatrale più bello e significativo di tutto il Novecento
È nato il Marconi Teatro Festival, dal 4 luglio al 6 agosto una Grande Estate a Roma
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
E' stato inaugurato il primo e unico "Villaggio di Babbo Natale " a Roma, realizzato dal Gruppo Storico Romano
2
28 GIUGNO - SELEZIONE DI MUSICA RAP/HIP-HOP Roma, Gay Village arriva il rapper "Frankie Hi-nrg mc"
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow
3
31 MAGGIO - UNA SERIE DI SITUAZIONI TRAGI-COMICHE Roma, Teatro Petrolini va in scena "Casalinghi disperati"
Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune
4
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]