Lunedì 24 Giugno 2019 ore 23:30
MEDIAZIONI
Antonio Razzi: "Pronto a mediare in Spagna. Porto con me Luis Alberto"
"Conosco bene quel territorio e sicuramente potrei fare qualcosa conoscendo diversi deputati spagnoli"

Antonio Razzi si è detto pronto a mediare tra Madrid e Barcellona: “Io non condivido le separazioni, anche le famiglie quando sono separate non stanno bene perché si litiga con la moglie e spesso a farne le spese sono i figli. Questo ci insegna che anche le nazioni e le regioni che si separano portano a malessere in tutto. Noi dobbiamo ringraziare che oggi siamo nell’Unione Europea perché più restiamo insieme e meno rappresaglie e guerre ci saranno. Se vogliamo andare avanti senza guerre dobbiamo essere più uniti. Io in Spagna sono di casa, mia moglie è spagnola e ho tanti parenti a Barcellona. Mia moglie dice sempre che non le piace quello che succede in Spagna perché la vuole unita. Conosco bene quel territorio, sicuramente potrei fare qualcosa anche lì conoscendo diversi deputati spagnoli, ma non posso intervenire finché non mi chiederanno una mano. Sono pronto a mediare ma non mi posso mettere in mezzo a loro finché non ne avranno bisogno".

Razzi ha detto poi di essere pronto a portare con sé anche il giocatore della Lazio Luis Alberto: “Sicuramente possiamo andare, ci possiamo anche capire a vicenda visto che lo spagnolo è una delle lingue che parlo”.

Il senatore di Forza Italia Antonio Razzi è intervenuto questa mattina ai microfoni di Radio Cusano Campus.


ARTICOLI CORRELATI
I giallorossi giocano un ottimo primo tempo ma mollano completamente nella ripresa, cedendo davanti ai blancos nella serata che ha visto celebrare Totti nel pre-partita
Lei pensa di essere in grado di mettere pace tra i due leader? "Perché credete che non sia capace? E penso che l'unico posto dove si potrebbe fare questo incontro è l'Italia"
Nel corso delle indagini sono stati sequestrati dai Carabinieri quintali e quintali di droga che giungevano in Italia nascosta all’interno della struttura metallica di particolari macchinari
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
2
Lo spettacolo offerto dai Pooh ieri sera resterà nella memoria di chi l'ha visto come il concerto italiano più grande mai organizzato negli ultimi anni
3
ANALFABETI DIGITALI La vita vista da Google map
Non si vive di solo Facebook, Twitter o Instagram. Esistono molti mondi diversamente social in Rete, e uno dei più interessanti è Google maps
4
A Tonnarella ci si può svegliare con calma, concedersi una granita al cioccolato con panna e brioche. Addio aranci, limoni e mandarini
5
Sapete qual è il problema? Che alle Province hanno lasciato la proprietà ma hanno ridotto al lumicino risorse umane e finanziarie
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]