Mercoledì 13 Dicembre 2017 ore 17:50
ANSIA TERMINATA
Latina, i fidanzati Francesco e Giulia ritrovati alla stazione del treno
19 anni lui, 15 anni lei rispettivamente di San Felice Circeo e Terracina erano scomparsi dal 6 ottobre. Sono stati intercettati da personale della Guardia di Finanza

Scomparsi, di loro non si sa più nulla da due lunghi giorni. Giulia Donà, 15 anni, e Francesco Palombi di 19 anni, sono spariti da casa lo scorso 6 ottobre e nessuno, da allora, ha più notizie di nessuno dei due. Grande preoccupazione, quindi, per questi due ragazzi che usciti di casa di mattina molto presto, non hanno più fatto ritorno, e non hanno dato alcuna notizia su dove si trovano attualmente ma, soprattutto, sulle loro condizioni di salute. La speranza è che sia stato un colpo di testa e che faranno ritorno a casa il prima possibile. A quanto appreso dai familiari, comunque, Francesco è uscito dalla sua casa di San Felice Circeo, in provincia di Latina, alle 7:30 per andare a scuola e, da quel momento in poi, la famiglia non ha più avuto alcuna sua notizia. Lo stesso per Giulia, di Terracina, è stata salutata di mattina molto presto dai suoi genitotri, e poi sembra essersi volatilizzata nel nulla anche lei. Scomparsi entrambi, quindi.

I genitori dei ragazzi scomparsi hanno fornito precise indicazioni su come i due giovani erano vestiti, così da facilitare le ricerche e il riconoscimento qualora qualcuno li vedesse o li incontrasse. Si pensa che siano andati via insieme poichè l’ultima volta sarebbero stati visti salire su un bus Cotral diretto a Roma, sono ancora una volta stati visti a Roma, in zona Laurentina, e poi sabato mattina sarebbero stati identificati ai giardinetti di Latina. Poi più nulla. I carabinieri hanno attivato il protocollo per le ricerche. Intanto i parenti fanno un appello a tutti coloro che possono averli incontrati. Hanno entrambi i telefonini staccati, e nessuno tra familiari e amici è riuscito, fino a questo momento, a contattarli.

Questa la descrizione dei due ragazzi: Francesco Palombi, alto 1,70, indossava un paio di pantaloni grigi chiari ed una maglietta nera con degli smile disegnati di colore bianco e gli occhiali da vista. Giulia Donà risulta di altezza 1.68, occhi e carnagione scura, capelli biondo scuro. Indossava jeans blu chiari con una maglietta rosa ed una giacca nera di pizzo con cerniera dietro la schiena. Su Facebook sono apparsi diversi messaggi di amici e conoscenti che invitano ad aiutare tutti nelle ricerche di Giulia e Francesco. Appare, nei diversi post che sono comparsi da qualche giorno, la foto dei due ragazzi insieme e un messaggio conciso ma pieno di speranza, il messaggio condiviso dai familiari e dagli amici sui social network: “Non abbiamo notizie di questi due ragazzi da tre giorni. Chiunque abbia notizie mi contatti o avvisi le forze dell’ordine.”.

E, ancora: “CONDIVIDETE PER FAVORE!!!!! Francesco Palombi e Giulia …scomparsi il 6 ottobre da San Felice Circeo (provincia di Latina)…se qualcuno li vedesse contatti il Roberta ( la mamma) o direttamente le forze dell’ordine. VI PREGO se avete notizie CONTATTATTATE le forze dell’ordine e magari, se volete, anche me in pvt per favore per favore per favore, i genitori sono distrutti…Francesco se mi leggi….se per caso mi leggi ti supplico torna a casa.”.

Aggiornamento: “Non state in pensiero per noi, stiamo bene”. Poche parole affidate a un messaggio telefonico ai genitori. 

Aggiornamento 13 ottobre 2017: Sono stati trovati alla stazione ferroviaria di Monte San Biagio, nel sud pontino, i fidanzatini di Terracina dei quali non si avevano notizie da oltre una settimana e per i quali oggi aveva fatto un appello video anche l'ex capitano della Roma, Francesco Totti. I ragazzi sono stati intercettati da personale della Guardia di Finanza e si trovano, adesso, presso la tenenza di Fondi.  Non è ancora chiaro se avessero deciso di tornare a casa e quindi siano scesi da un treno proveniente da Roma, dove era stato "agganciato" nei giorni scorsi il telefono cellulare, o se provassero ancora a non farsi trovare.  Francesco Palombi di 19 anni e Giulia Donà di 15 anni aerano spariti dal 6 ottobre. Quel giorno Francesco è uscito da casa da San Felice Circeo per andare a scuola alle 7.30 e non ha più dato notizie, così come Giulia. Il giorno dopo la scomparsa un messaggio sms è stato inviato dal ragazzo alla famiglia: il giovane ha scritto che sarebbero tornati a casa e che stavano bene. Poi il nulla. Stasera il lieto fine. 


ARTICOLI CORRELATI
Imponente operazione coordinata dai Carabinieri dalle prime ore del mattino: duro colpo allo spaccio di droga, in manette anche insospettabili
Nel Lazio, Bandiera Blu assegnata ad Anzio, Sperlonga, Sabaudia, San Felice e Ventotene
Ivan Cestari, assai conosciuto essendo il titolare di una panetteria, ha perso la vita per un tamponamento
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
Associazione per delinquere, corruzione, turbata libertà degli incanti, concussione e induzione indebita a dare o promettere utilità, i reati contestati
2
"Me l'ha scritto una giornalista. Non è comodo far sapere che abitiamo nelle baracche. Su Rai3 mi hanno fatto vedere 5 sec. mentre dico: 'Qui è tutto un pantano' e hanno fatto parlare uno che diceva che stava benone"
3
I fenomeni daranno luogo a rovesci di forte intensità, possibili grandinate, forti raffiche di vento e frequente attività elettrica
4
I beni sono stati individuati dal Nucleo dei Carabinieri "Tutela Patrimonio Culturale" di Napoli. Le opere rubate venivano commercializzate anche nel mercatino capitolino di Porta Portese
5
La vittima a San Basilio per acquistare della droga, dopo una discussione sul prezzo dello stupefacente, è stata aggredita da 3 persone
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency