Giovedì 23 Novembre 2017 ore 14:18
OPINIONI ITALIA
Musica: Mara Maionchi, un carattere rock che buca lo schermo con umiltà
Quando si possiede un’energia così viva, allora, quella personalità, la si può respirare anche attraverso lo schermo di una tv

E’ vero, gli anni passano per tutti, ma quando davanti agli occhi, ti ritrovi una donna come Mara Maionchi che ha mantenuto ancora intatte nel tempo quelle doti fondamentali e necessarie per riuscire a lasciare la propria firma in ogni occasione in cui viene coinvolta, allora, un dubbio ti viene. Insomma, quando in una donna come lei vedi ancora, se non più di ieri, una determinazione evidentemente innata, un carisma travolgente, una voglia di dare il meglio e una brillantezza palesemente fuori dal comune, ti rendi conto che il tempo è soltanto uno stato mentale, una sfida che la mente può vincere ogni giorno. Magari poi, come accade spesso, non tutti sono in grado di leggere o di percepire quella che è realmente la personalità di una persona, soprattutto se si hanno dei pregiudizi infondati. Ma che essa ti stia fisicamente di fronte, o distante come all’interno di una televisione, probabilmente non fa alcuna differenza. La verità è ché quando si possiede un’energia così viva, allora, quella personalità, la si può respirare anche lontano un miglio, e perfino attraverso lo schermo di una tv, e Mara Maionchi è proprio questo che riesce a fare e a trasmettere quando la vediamo come giudice ad X-Factor, o anche quando la sentiamo parlare alla radio.

Per la discografia italiana, certo non è che la si scopra oggi. Oramai, la possiamo definire una veterana della musica e della discografia italiana. La Maionchi è stata, e lo è ancora adesso, una donna, e non credo di sbagliarmi, che si è saputa far valere in tutte le circostanze della sua vita, dai contesti personali a quelli lavorativi, che ha lottato fino allo sfinimento, credendo più di ogni altro alle sue idee pur di raggiungere gli obiettivi prefissati. Da un punto di vista televisivo è sicuramente tra gli addetti ai lavori che si contraddistingue maggiormente. Una cosa però è certa. Mara Maionchi è una donna che viaggia di pari passo con i tempi. Una che non è mai rimasta legata ad un passato o ad uno stile tramontato, questo perché in lei c’è sempre stato il desiderio forte di misurarsi con nuove sfide, anche su fronti diversi. Il suo carattere per così dire “rock”, probabilmente è la cosa che l’ha sempre fatta amare di più rispetto ad altri suoi colleghi. Anche oggi tra i giudici del talent, sicuramente è lei l’arma in più, quella che spicca in maggior misura per il personaggio e per la preparazione.

Che il suo sia un carattere vincente, questo è fuori di dubbio. Tuttavia, la cosa che personalmente apprezzo di più è che non ha, e che non ha mai avuto peli sulla lingua, che sa sempre cosa dire con un linguaggio anche abbastanza duro se vogliamo, ma mai scontato, e soprattutto sempre adeguato al tempo e alla situazione del momento. In fondo, la schiettezza è una delle sue virtù più grandi. E poi, sicuramente c’è quel rock nel suo dna che l’ha portata ad essere amata dai giovani e dal pubblico. Comunque, la lettura del suo successo sotto vari aspetti è molto semplice. Lo charme che per natura possiede, l’accento bolognese, e quella naturalezza che non fa di lei un personaggio costruito, ma al contrario autentico, sono solo alcuni degli ingredienti che la rendono una persona che, a primo impatto, emana fiducia e affidabilità con tutta la semplicità del caso. Abbiamo appena detto che nell’arco di tutta la sua vita, la Maionchi non si è mai risparmiata, una donna audace che si è sempre battuta per farsi valere, e si è spesa ancor di più, ogni qualvolta che ha avuto a che fare con la rivelazione di un nuovo cantante pur di farlo diventare un grande successo discografico. Non a caso, tra le sue scoperte possiamo trovare nomi come: Mango, Gianna Nannini, Tiziano Ferro, oltre alle tante collaborazioni con i grandi artisti del panorama musicale italiano.

Insomma, non stiamo parlando di piccoli nomi, o di meteore, anche se di quelle probabilmente la Maionchi ne avrà anche viste, ma di artisti che oramai hanno raggiunto e confermato nel tempo il loro successo. Per un giovane, o per un esordiente della musica, avere a che fare con una discografica di talento come Mara Maionchi credo sia un bel traguardo, una chance importante, unica. Io credo che per un musicista essere affiancato da una donna così sia fondamentale, oltre che stimolante. Se qualcuno mi chiedesse come definirei il personaggio Mara Maionchi, allora, risponderei: “lungimirante”. E se oggi volessi esprimermi su un aspetto del suo carattere di maggiore qualità, non avrei dubbi, direi: “l’umiltà”. Dico questo perché quando un personaggio del suo calibro sa riconoscere e accettare i propri errori, invece di nascondersi dietro a una bugia, non è cosa da poco, e non è da tutti. Ma se per qualcun altro, tutto questo non fosse ancora abbastanza, aggiungerei che quando un personaggio noto, afferma con grande serenità d’animo, che la propria opinione su un artista non ha e non avrà mai il valore di una sentenza definitiva, ma soltanto di un parere personale, come quello di chiunque altro, a questo punto, si può sostenere senza alcun dubbio, di avere a che fare con una donna che dell’umiltà ne ha fatto la propria virtù. Una virtù che oggi appare sempre più rara.                                                                                                           


ARTICOLI CORRELATI
In attesa della proclamazione del vincitore del Festival di Sanremo, Mengoni è il favorito
Domani sera parte “Altrimenti ci arrabbiamo” il nuovo spettacolo di Milly Carlucci, su Raiuno alle 21,10
La star internazionale del cinema per adulti testimonial di “Miss Sana e Bella”
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Lo spettacolo offerto dai Pooh ieri sera resterà nella memoria di chi l'ha visto come il concerto italiano più grande mai organizzato negli ultimi anni
2
ANALFABETI DIGITALI La vita vista da Google map
Non si vive di solo Facebook, Twitter o Instagram. Esistono molti mondi diversamente social in Rete, e uno dei più interessanti è Google maps
3
Sapete qual è il problema? Che alle Province hanno lasciato la proprietà ma hanno ridotto al lumicino risorse umane e finanziarie
4
"Gli uomini mi vedono solo come un oggetto. Noi donne abbiamo una grande fortuna che si chiama menopausa. Gli uomini sono misogini" dice la Parietti
5
Gigi Proietti: "Dai politici vorrei sapere che paese vogliono
1
Il tutto per una presunta diagnosi sbagliata: del semplice “stress” da ciclo mestruale anziché la rottura di un aneurisma cerebrale
2
Ognuno fa il suo gioco e l’unico valore è il successo, il sesso, la pista del denaro...
3
Tutto è così incredibilmente interessante e magico
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency