Mercoledì 17 Luglio 2019 ore 08:23
ADESIVI ANNA FRANK
S.S. Lazio. Anna Frank, Diaconale: Si sta facendo razzismo alla rovescia
"Si marchia una comunità intera in modo indelebile. La cosa più disdicevole è quella di utilizzare la Shoa come per la resa dei conti con Lotito in Federcalcio"

La S.S. Lazio attraverso il suo presidente, Claudio Lotito, ha diffuso il seguente comunicato:

"La S.S. Lazio ha dato mandato ai propri legali di procedere in tutte le sedi (penali e civili) per l’accertamento dei reati ed il risarcimento dei gravi danni patrimoniali e non patrimoniali, derivanti dalla lesione della credibilità e del prestigio della Società quotata S.S. Lazio S.p.A. e del suo Presidente Dott. Claudio Lotito nei confronti dei soggetti, delle persone e delle testate giornalistiche, televisive e radiofoniche che hanno attribuito comportamenti, fatti, frasi ed interpretazioni in difformità da quelle realmente pronunciate e verificatesi".

Arturo Diaconale, responsabile della comunicazione della società biancoceleste, intervenendo sulle frequenze dell'emittente radiofonica Radio Radio, ha annunciato che la società calcistica querelerà i media responsabili di una campagna di amplificazione della vicenda degli adesivi di Anna Frank. Ecco alcuni stralci dell'intervento:

"La Lazio ha subito più danni da questa storia: uno diretto, causato dagli esecutori materiali di un atto riprovevole, che sono stati identificati e che pagheranno secondo la legge; uno indiretto subìto dalla persona del presidente Lotito, linciato mediaticamente in continuazione; danni patrimoniali a una società quotata in borsa; danni subìti dai tifosi.

Chi ridarà l'immagine pulita a una tifoseria che è stata etichettata come antisemita e razzista? Si marchia una comunità intera in modo indelebile, è razzismo alla rovescia, su un errore di pochi. Ma la cosa più disdicevole è quella di utilizzare la Shoa come per la resa dei conti con Lotito in Federcalcio.

La riapertura della Curva Sud è un fatto di cui è stata informata tutta la filiera del caso: Questura, Osservatorio nazionale delle manifestazioni sportive, anche il Coni credo che ne fosse a conoscenza. Non dimentichiamo che gran parte della tifoseria disertava lo stadio non più di due anni fa, poi è rientrata in modo virtuoso. La maggioranza ha accettato la riappacificazione, un piccolo gruppo forse no. Poi, ci sono elementi che vanno isolati, come in tutte le tifoserie, però la Lazio non vuole fare di tutta l'erba un fascio".


ARTICOLI CORRELATI
Sparare a zero sulla Lazio è quasi un vanto e al contempo una medaglia per qualche sedicente giornalista ed editore
"Non ci dissociamo da ciò che non abbiamo fatto, si tratta di scherno e sfottò da parte di qualche ragazzo. Sono manovre per colpire la Lazio"
Oggi al Teatro Tenda andrà in onda "Il nuovo diario di Anna Frank". Il ricavato ai bambini di Belcolle
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
“Miss Mamma Italiana” è il primo concorso nazionale di bellezza e simpatia
2
Un'intensa perturbazione sull'Italia causerà forti piogge e un brusco calo delle temperature
3
Impatto tra un'Audi A3 e una Fiat Panda. Uno dei feriti è in terapia intensiva al San Camillo di Roma
4
Su una nota piattaforma di messaggistica la scoperta di una chat di gruppo dove i 3 avevano messo appunto le fasi del colpo
5
Il 23enne, già sottoposto agli arresti domiciliari per le continue aggressioni alla donna, deve rispondere delle accuse detenzione illegale di armi, atti persecutori e trattamento illecito di dati personali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]