Lunedì 23 Settembre 2019 ore 10:58
Diagnosi precoce del tumore della mammella oggi è in Tomosintesi 3D
Ogni anno in Italia, 48 mila donne si ammalano di tumore al seno, la neoplasia più frequente nella popolazione femminile

Sabato 28 Ottobre, a Palazzo Doria Pamphijli, Valmontone, il Centro Diagnostico Polispecialistico Ecomedica ha organizzato un Corso sui Centri di Senologia (Breast Unit) con il coordinamento della Dottoressa Francesca Svegliàti e la partecipazione dell'intera unità Breast Unit dell'Ospedale San Camillo di Roma. L'incontro ha avuto per oggetto la collaborazione tra i Centri di Senologia e i medici di famiglia ai quali è stata illustrata l'ultima innovazione tecnologica nella diagnosi precoce del carcinoma mammario, la Tomosintesi in 3D, utilizzata dai centri Ecomedica. La diagnosi precoce del tumore della mammella permette un percorso curativo (chirurgia-oncologiaradioterapia) meno invasivo ed invalidante e con probabilità di successo statisticamente più favorevole.  L’aumento numerico degli screening diagnostici in senologia ha fatto si che, soprattutto negli ultimi 20 anni, la sopravvivenza assoluta alla malattia sia aumentata passando dal 78% al 87%. Insieme all’aumento della sensibilità al controllo periodico e quindi alla prevenzione,  la tecnologia ha avuto un ruolo fondamentale nel migliorare gli aspetti qualitativi e quantitativi della sopravvivenza e guarigione al carcinoma mammario.

Il passaggio dalla mammografia analogica al digitale e quindi al digitale 3D con tomosintesi, insieme ad una eccellente ecografia, ha permesso di individuare tumori di piccolissime dimensioni che altrimenti sarebbero stati  visibili solo uno/due anni dopo nel successivo screening. La Tomosintesi rappresenta l’ultima innovazione tecnologica nella diagnosi precoce del carcinoma mammario; essa permette di analizzare la mammella per sezioni ultrasottili di 1 mm con ricostruzione dell’immagine in 3D, aumentando significativamente la possibilità di rilevare lesioni  anche minime. In questa giornata verranno percorsi i momenti che hanno portato la scienza a mettere a disposizione della società macchinari tecnologicamente innovativi che permettono di effettuare una diagnosi precoce con prognosi sicuramente più favorevoli.


ARTICOLI CORRELATI
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
Sabato 25 novembre il gruppo Ecomedica ha organizzato un corso di Educazione Continua in Medicina (ECM) presso Palazzo Doria Phamphilj di Valmontone
Chi rifiuta le cure istituzionali di "provata efficacia" e osa guarire con MDB, è dichiarato reo di guarigione indebita
I PIU' LETTI IN DONNE
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]