Domenica 26 Maggio 2019 ore 07:01
DICHIARAZIONI
Proietti: Ma per Salvini, noi Romani semo ancora porci o se semo lavati?
Gigi Proietti: "Dai politici vorrei sapere che paese vogliono

"Salvini un giorno utilizzo' una frase: 'sbarcheremo in Italia'. E io ho temuto che lui volesse prendere un gommone. Ci feci pure un pezzo, all'improvviso un povero leghista se trova che se so allargati i confini. Se volevi mettere un muro sulla Padania forse ce la facevi, ma su tutte le coste italiane e un po' complicata la faccenda". Lo dice Gigi Proietti a "Circo Massimo" su Radio Capital, intervistato in occasione del suo compleanno. "Io ricordo la frase del grande Bossi che quando cominciarono gli sbarchi la sua soluzione era 'quattro cannonate', poi i droni che dovevano bombardare le barche. Noi porci romani, non so se ancora per loro siamo porci oppure se semo lavati. Ma se glielo vai da dire dice che sono cose della preistoria. E invece, è ancora 'cronaca'. Dai politici io vorrei sapere che paese vogliono. Non quello che voglio io o che vuole il cittadino normale, come io sono" aggiunge Gigi Proietti "Lo dico anche nel mio spettacolo, non faccio la cosiddetta satira politica, perchè nel nostro paese si riduce a fare le imitazioni di qualche politico facendogli dire delle castronierie. Io dico sempre che non c'è bisogno di imitarli. Io non ho mai amato il mugugno pero uno si trova costretto, non hai altre alternative. Gaber diceva libertà è partecipazione. Oggi uno si chiede di chi? A cosa? E come? Perchè credo che da parte dei politici si voglia soltanto dei cittadini che siano o consumatori o spettatori e qualche volta anche elettori, ma nemmeno sempre. Comunque", dice ancora Proietti, "Non mi posso nè mi voglio più lamentare. Voglio partecipare, per come posso, facendo bene il mio mestiere che è un modo anche questo di fare politica: fare al meglio quello che che sappiamo fare. Insomma", conclude, "Diamoci un po' da fare, facciamoci sentire. Certo Bisogna trovare il modo e il come" (Fonte agenzia Dire).


ARTICOLI CORRELATI
Confessione choc a Radio 24: "Sono di estrema destra e alle ultime elezioni ho votato Matteo Salvini"
Caduto nel pomeriggio di ieri nel cortile della Camera dei Deputati a Montecitorio, si è fratturato il braccio
Al Teatro Flavio di Roma Matteo Salvini incontra i romani per spiegare le ragioni dello slogan " Basta Euro "
I PIU' LETTI IN OPINIONI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
2
Lo spettacolo offerto dai Pooh ieri sera resterà nella memoria di chi l'ha visto come il concerto italiano più grande mai organizzato negli ultimi anni
3
ANALFABETI DIGITALI La vita vista da Google map
Non si vive di solo Facebook, Twitter o Instagram. Esistono molti mondi diversamente social in Rete, e uno dei più interessanti è Google maps
4
A Tonnarella ci si può svegliare con calma, concedersi una granita al cioccolato con panna e brioche. Addio aranci, limoni e mandarini
5
Sapete qual è il problema? Che alle Province hanno lasciato la proprietà ma hanno ridotto al lumicino risorse umane e finanziarie
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]