Venerdì 22 Marzo 2019 ore 04:56
SCUOLA VEENA VANDINI
La scuola in India:gli studenti imparano a scrivere con entrambe le mani
Una piccola scuola nell’India rurale ha guadagnato attenzione mondiale perché tutti e 300 gli studenti sono addestrati a diventare ambidestri

Una piccola scuola nell’India rurale ha guadagnato attenzione mondiale perché tutti e 300 gli studenti sono addestrati a diventare ambidestri. In generale, solo l’1% della popolazione globale è ambidestro ma VP Sharma, l’ambizioso fondatore della scuola Veena Vandini, nel Madhya Pradesh, sta tentando di cambiare la cosa. L’ex soldato ha affermato di essere stato ispirato a cercare di fare sviluppare ambidestrismo dal primo presidente indiano Rajendra Prasad (in carica dal 1950 al 1962), che era ambidestro. “Ho letto in una rivista che il primo presidente dell’India. Rajendra Prasad scriveva con entrambe le mani. Questo mi ha ispirato a provare”, ha raccontato Sharma. “Più tardi quando ho aperto la scuola nel mio paese natale, ho cercato di insegnarlo agli studenti”.

“Abbiamo iniziato a formare gli studenti di prima e, quando raggiungono la terza, sanno scrivere con entrambe le mani”, continua Sharma. “Gli studenti delle medie riescono a scrivere con velocità e precisione. Inoltre, possono scrivere due testi contemporaneamente, uno con ogni mano. Gli studenti conoscono anche diverse lingue”. Ogni classe di 45 minuti a Veena Vandini comprende 15 minuti dedicati alla scrittura, assicurando che ogni studente sviluppi la capacità di scrivere con entrambe le mani. Sharma ritiene che questa abilità consenta agli studenti di imparare più lingue e che contribuisca ad aumentare la concentrazione. Sebbene questa sia un’idea diffusa, studi più recenti suggeriscono che essere ambidestri potrebbe non essere così positivo come ritenuto in passato, ma possa anzi causare problemi nello sviluppo cognitivo.


ARTICOLI CORRELATI
Ma chiunque vada per “ritrovare se stesso”, rimarrà deluso. In India si va per perdersi, per mettersi in discussione
Dal 5 al 7 giugno 2015 al laghetto Expo D’Oriente, Expo Cina e il Festival Internazionale della Danza
Nato in Tibet, all'età di due anni venne riconosciuto come reincarnazione del tredicesimo Dalai Lama Thubten Gyatso
I PIU' LETTI IN GOSSIP I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
I risultati, digitando il suo nome, sono collegati a foto hot e siti porno. Lei sbotta: "Non sono una prostituta"
2
Confessione choc a Radio 24: "Sono di estrema destra e alle ultime elezioni ho votato Matteo Salvini"
3
In Argentina un sondaggio pubblicato dalla versione online del Clarin premia la compagna di Martin Demichelis
4
Ironica proposta su twitter di Eliana Guercio, moglie del portiere argentino, in caso di vittoria al Mondiale
5
La cantante ha pubblicato alcune foto della sua vacanza alle isole pontine su Twitter e Instagram
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]