Giovedì 23 Novembre 2017 ore 14:18
CASSAZIONE PENALE
Prospettare azioni giudiziarie non integra il reato di minaccia
Pertanto poteva logicamente ritenersi riferita all'esercizio di nuove azioni giudiziarie non implicanti un danno ingiusto in quanto costituenti esplicazione di un diritto

La Cassazione penale, sez. V, sentenza 26/09/2017 n° 44381 ha stabilito che l'espressione “ve la farò pagare”, proferita in un contesto caratterizzato da forti tensioni fra dichiarante e destinatari, nonché da pregresse plurime denunce reciproche, non integra l'elemento materiale della minaccia, in quanto può essere ragionevolmente interpretata come riferita all'esercizio di azioni giudiziarie, la cui prospettazione, attraverso la generica espressione in questione, non implica un danno ingiusto afferendo all'esplicazione di un diritto.

La Corte di Cassazione ha stabilito che: elemento essenziale nel reato di minaccia è la limitazione della libertà psichica, mediante la prospettazione del pericolo che un male ingiusto, deducibile dalla situazione contingente, possa essere cagionato dall'autore alla vittima, senza che sia necessario che uno stato di intimidazione si verifichi concretamente nella vittima medesima; nel caso sottoposto alla Corte tale espressione era stata usata in una situazione concreta contingente nell'ambito della quale era stata proferita, caratterizzata da forti tensioni tra le parti e da pregresse reciproche azioni giudiziarie. Pertanto poteva logicamente ritenersi riferita all'esercizio di nuove azioni giudiziarie non implicanti un danno ingiusto in quanto costituenti esplicazione di un diritto.

Avvocato Lara Caschera


ARTICOLI CORRELATI
I PIU' LETTI IN RUBRICHE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
Centoquindici i fuochi d'artificio sparati sul mare per salutare il doppio compleanno dei festeggiati
2
Nella canzone il rocker attacca i legali che "alzano il calice al cielo sentendosi Dio" per il ritardo delle sentenze
3
Luttuosi, snob e cattivi
4
Se la cartella allegata alla Pec è in formato ‘pdf’, la notifica non può ritenersi valida
5
Il magnate uzbeko Alisher Usmanov, amante dell'arte, ha un patrimonio stimato intorno ai 14 miliardi di euro
1
In sintesi più una cellula tumorale è in grado di utilizzare l’ormone della crescita, più veloce è la sua crescita ed espansione neoplastica...
2
Ora che avete deciso dove andare, non resta che fare le valigie! Ma cosa portare in settimana bianca?
3
Gioco d’azzardo, pulizie di primavera: entro aprile via 140.000 slot machine. Il Lazio una delle zone più interessate
4
Il settore dei giochi e delle scommesse online nel 2017 è uno dei più floridi e remunerativi in Italia
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency