Domenica 16 Giugno 2019 ore 04:42
TERREMOTO
Scossa di magnitudo 7.2 al confine tra Iran e Iraq: almeno 339 morti
E' salito ad almeno 339 morti e 2530 feriti il bilancio del forte terremoto di magnitudo 7.2 che ha colpito la regione di Sulaymaniyya, in Iraq, nei pressi del confine con l'Iran

E' salito ad almeno 207 morti e 1.700 feriti il bilancio del forte terremoto di magnitudo 7.2 che ha colpito la regione di Sulaymaniyya, in Iraq, nei pressi del confine con l'Iran. Lo ha confermato alla televisione di Stato iraniana Benham Saidi, capo aggiunto della cellula di crisi creata da Teheran per l'emergenza. La scossa è stata sentita da Israele fino al Pakistan, passando per la Turchia, gli Emirati Arabi Uniti, il Kuwait e il Libano. La forte scossa ha colpito la provincia di Sulaymaniyya, nel Kurdistan iracheno, ha avuto l'epicentro a 31 chilometri dalla città di Halabja e l'ipocentro a una profondità di quasi 40 chilometri. Scene di panico in tutta la zona, con la gente che si è riversata nelle strade in preda al terrore.

La cittadina più colpita, al momento, sembra essere quella iraniana di Ghasr-e Shirin, appena al di là del confine con l'Iraq, dove si registrano diversi morti, secondo quanto ha riferito il governatore della località, Faramarz Akbari, citato dall'agenzia Irna. "Alcuni feriti potrebbero essere intrappolati sotto le macerie a Ghasr-e Shirin", ha avvertito il capo dell'organizzazione nazionale per la gestione dei disastri, Esmail Najar. Quattordici in tutto le province iraniane colpite dal sisma. La stessa zona era stata colpita poco prima della violenta scossa da un'altra di magnitudo 4.5. Una cinquantina i feriti trasportati negli ospedali della provincia, mentre altre decine sono state soccorsi in quello di Erbil, il capoluogo del Kurdistan iracheno. "Non ci sono notizie precise a causa nel numero crescente di feriti. Alcune case sono crollate, non sappiamo se vi fossero persone all'interno", ha detto il sindaco di Darbandikhan, Nasih Mala Hassan. Con un appello diffuso dalla televisione di stato, l'Ente meteorologico dell'Iraq ha invitato la popolazione a non rientrare nelle case e a stare lontani dagli edifici. In continuazione viene detto di non usare gli ascensori, scrivono i media iracheni.

La Farnesina su Twitter "ricorda il numero della sala operativa dell'Unità di crisi, attiva 24 ore: +390636225" per raccogliere segnalazioni e richieste di assistenza da parte di eventuali connazionali coinvolti nel terremoto che ha colpito la regione al confine tra l'Iraq e l'Iran. L'Unità di Crisi del ministero degli Esteri è infatti al lavoro per verificare l'eventuale presenza di italiani nell'area (Fonte TGCom24).

Aggiornamento 10:50, Sale a 339 morti e oltre 2.530 feriti il bilancio provvisorio del terremoto


ARTICOLI CORRELATI
La prima settimana di presidenza Trump si è chiusa con l'emanazione di altri ordini esecutivi tra cui lo stop per 90 giorni all'arrivo di "rifugiati" da 7 paesi
I casi di volontari, giornalisti, missionari, impiegati e turisti italiani che abbiano subito un sequestro nei paesi del Terzo Mondo
Durante questo viaggio musicale sul palco si avvicenderanno Sanjay Kansa Banik, Abderrazzak Telmi, Simone Pulvano e il Coro Persepolis musicisti indiani
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]