Mercoledì 21 Febbraio 2018 ore 22:03
21 NOVEMBRE - ESEGUE PRIMA SINFONIA DI BRAHMS
Roma, Aula magna della Sapienza concerto di Spira mirabilis
Spira mirabilis è un progetto nato nel settembre 2007 ad opera di alcuni giovani musicisti già attivi nelle più importanti realtà musicali di tutta Europa

Spira mirabilis, non un'orchestra ma un laboratorio, ideato da alcuni dei migliori elementi delle principali orchestre europee per studiare e provare insieme i capolavori del sinfonismo, senza i tempi ristretti e le imposizioni del mondo musicale professionistico

Spira mirabilis esegue la Prima Sinfonia di Brahms nei concerti della IUC all'Aula Magna della Sapienza, martedì 21 novembre alle 20.30. Spira mirabilis è un progetto nato nel settembre 2007 ad opera di alcuni giovani musicisti già attivi nelle più importanti realtà musicali di tutta Europa, che hanno espresso l’esigenza comune di crearsi uno spazio e una dimensione proprie, in cui poter continuare a studiare senza dover rincorrere il ritmo frenetico imposto dal mondo musicale professionale, e di poterlo fare insieme, in modo da condividere le loro idee e imparare gli uni dagli altri.

Per ogni incontro (ne vengono organizzati in media sei all’anno, della durata di circa una settimana) viene scelto un solo brano del repertorio sinfonico, da analizzare, interpretare, provare con tutto il tempo necessario ed eventualmente presentare in pubblico, ma il concerto non è l’obiettivo principale delle prove.

È questa la grande differenza tra Spira Mirabilis ed una normale orchestra. Per tale motivo si può affermare che essa non è un’orchestra ma un laboratorio di studio, un'officina in cui al centro del lavoro è una ricerca intellettuale ed artistica volta alla crescita dei musicisti che vi prendono parte. I musicisti di Spira mirabilis sanno che la cosa più difficile non è suonare insieme senza direttore, è più difficile pensare insieme, rinunciare ad una propria idea in favore di un’altra che si dimostri più coerente all’interpretazione, creare un’interpretazione univoca di un complesso brano sinfonico. È proprio questo processo il motivo dell’esistenza di Spira mirabilis, il cui nome deriva dalla figura geometrica studiata per primo da Cartesio e poi da Bernoulli, che è diventata un simbolo di immortalità e rigenerazione.

Potrebbe sembrare un'utopia, ma che i risultati siano reali e concreti lo hanno dimostrato i concerti a Londra, Parigi, Berlino, Istanbul e lo dimostrerà ora la loro interpretazione della Sinfonia n. 1 in do minore op. 68 di Johannes Brahms, la cui composizione richiese oltre venti anni, dal 1855 al 1876. Hans von Bülow la definì la Decima Sinfonia, perché prosegue lungo la strada indicata da Beethoven con le sue nove Sinfonie.

È un'opera estremamente complessa, che è colma dello spirito romantico e allo stesso tempo già annuncia il superamento del romanticismo, e la sua esecuzione richiede di penetrare a fondo la sua struttura, i suoi valori espressivi, il pensiero estetico che ne è alla base: la musica ideale per l'approfondimento che caratterizza il metodo di Spira mirabilis.

Ufficio Stampa dell'Istituzione Universitaria dei Concerti:

Mauro Mariani


ARTICOLI CORRELATI
Daniele Gatti continua l’approfondimento della musica di Robert Schumann nella Stagione Sinfonica dell’Accademia di Santa Cecilia
Il 19enne Filippo Iafolla ha accusato un malore al termine di una lezione ed è deceduto all'Umberto I
I fatti non sono esattamente come quelli riportati dai principali quotidiani online
I PIU' LETTI IN APPUNTAMENTI I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
28 GIUGNO - SELEZIONE DI MUSICA RAP/HIP-HOP Roma, Gay Village arriva il rapper "Frankie Hi-nrg mc"
Ad annunciare l'Alto Parlante Gira Dischi sono Annachiara Marignoli e Paola Dee, responsabili della direzione artistica delle notti rainbow
2
E' stato inaugurato il primo e unico "Villaggio di Babbo Natale " a Roma, realizzato dal Gruppo Storico Romano
3
31 MAGGIO - UNA SERIE DI SITUAZIONI TRAGI-COMICHE Roma, Teatro Petrolini va in scena "Casalinghi disperati"
Tre uomini separati vivono in un appartamento messo a disposizione dal Comune
4
Là dove il rosmarino fiorisce e dove l'acqua ancora scorre dalle sorgenti, frutti d'ombra cadono dai muri
5
Lillo & Greg Best of mette in scena un frizzante “varietà” che ripropone tutti cavalli di battaglia della famosa coppia comica
1
Il Nero di Carpineto a giudizio degli esperti risulta uno dei tartufi più rinomati e profumati d’Europa
2
Il romanzo sarà presentato sabato 24 febbraio presso la sede della Cassa di Risparmio di Viterbo, assieme all'autrice anche Giuseppe Fioroni
3
Annunciate le presentazioni instore e le date del tour
4
L'Anci Lazio e il Consiglio regionale del Lazio promuovono il territorio attraverso "Origine comune"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency