Mercoledì 29 Gennaio 2020 ore 13:11
PATRIMONIO DELL'UMANITA'
La pizza napoletana, patrimonio dell'Unesco, trionfo per Napoli e Italia
L’arte dei pizzaiuoli napoletani inclusa tra i beni culturali immateriali da proteggere. Diventano 7 i tesori italiani nella Lista del patrimonio culturale dell'Unesco

La pizza napoletana patrimonio culturale dell’umanità. E’ arrivato nella notte il verdetto della commissione Unesco che riunita in Corea del Sud doveva decidere se includere l’arte dei pizzaioli napoletani tra i beni culturali immateriali da proteggere. E così ha fatto. Il primo a dare l’annuncio è stato il ministro dell’Agricoltura Maurizio Martina, che scrive un tweet prima delle 4, seguito a distanza di un’ora dal ministro Dario Franceschini.

Con l’arte napoletana di fare la pizza diventano sette i tesori italiani riconosciuti nella Lista rappresentativa del patrimonio culturale immateriale dell’Unesco. Per l’Italia ci sono anche anche l’Opera dei pupi (iscritta nel 2008), il Canto a tenore (2008), la Dieta mediterranea (2010) l’Arte del violino a Cremona (2012), le macchine a spalla per la processione (2013) e la vite ad alberello di Pantelleria (2014).

Ieri a Napoli il ministro Franceschini ha fatto festa ai pizzaiuoli e assaggiato diverse specialità. Un morso e poi due e tre: c’è la bianca con strutto, basilico, pecorino e pepe, quella pomodoro, alici, aglio, origano e olio, poi pomodoro, mozzarella, basilico, olio e pecorino e anche il calzone fritto.

Sono le ricette preparate nel 1889 da Raffaele Esposito della pizzeria Brandi per la regina Margherita di Savoia che voleva mangiare il cibo del popolo. Scelse mozzarella e pomodoro, che da allora in suo onore prese il nome di Margherita. Tra un brindisi a suon di spicchi, un selfie con i pizzaiuoli e un’infornata di pizza (Franceschini ha preso la pala carica e l’ha infornata), Franceschini aveva detto: “Speriamo che questo riconoscimento arrivi e restituisca a Napoli e all’Italia il merito di aver inventato la pizza. Non tutti nel mondo sanno che è italiana, l’ingresso nell’Unesco aiuterebbe a ristabilire la verità”. Il sogno si è avverato.


ARTICOLI CORRELATI
E' accaduto a Ximhungwe in Mpumalanga, in Sud Africa. La donna era già sposata con un uomo di 66 anni
La ricerca di Paola Arlotta apre nuove strade per lo studio delle malattie psichiatriche come la schizofrenia, l'autismo e il parkinson
Prime ipotesi sulla data del trasporto della macchina di Santa Rosa a patrimonio immateriale Unesco
I PIU' LETTI IN CULTURA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Il film è stato girato all’interno del museo, nella cavea del tempio e davanti la sagoma del Triangolo Barberini
Data di pubblicazione: 2020-01-01 12:52:24
2
Rosalie aveva una particolare attenzione per i giovani artisti squattrinati, ma per Amedeo o Modì aveva una attenzione differente, non solo perché era suo compatriota
Data di pubblicazione: 2020-01-06 19:14:15
3
"Iniziamo questo 2020 con questa bella novità. Invito tutti i cittadini a venire a visitare e a scoprire le meraviglie custodite nei nostri musei civici!"
Data di pubblicazione: 2020-01-08 17:09:57
4
"Abbiamo deciso di iniziare il 2020 con un'importante rivoluzione perché siamo convinti che tutti hanno diritto a partecipare alla vita culturale della città"
Data di pubblicazione: 2020-01-10 19:24:47
5
Per il centenario della nascita dell'attore romano si potrà visitare la sua villa a Caracalla con un percorso multimediale nei locali della sua famosa dimora
Data di pubblicazione: 2020-01-04 07:04:03
I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA
1
SOLDI DEGLI SMS PER TERREMOTATI SPESI PER TERME
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]