Martedì 16 Luglio 2019 ore 12:41
INTOLLERABILE
Roma.Rifiuti, Radicali: Gestione immonda, intervenga Commissione Europea
Radicali: "Portare i rifiuti fuori Roma e fuori Regione doveva essere una soluzione-ponte, ma purtroppo è ormai diventata la prassi"

La situazione dei rifiuti a Roma continua ad essere critica: la città è molto sporca, e interi quartieri sono letteralmente invasi dalla mondezza. Le inefficienze di Ama sono sotto gli occhi di tutti, e in più la capitale continua a vivere - dalla chiusura di Malagrotta in poi - problemi strutturali mai risolti: portare i rifiuti fuori Roma e fuori Regione doveva essere una soluzione-ponte, ma purtroppo è ormai diventata la prassi.

Questo è il motivo principale del disastro che oggi vediamo per le strade della capitale, di cui Virginia Raggi è la principale responsabile perché ad oggi non ha compiuto alcuna scelta: tant'è vero che, nonostante il Piano per la gestione dei materiali post-consumo 2017-2021, Roma continua a sorreggersi su un equilibrio precario.

Non esiste una strategia per la gestione della parte indifferenziata dei rifiuti, e si continua a perpetrare un sistema che doveva essere a tempo e che invece è divenuto strutturale. Infine, bisogna sottolineare come la Commissione europea, purtroppo, abbia chiuso troppo rapidamente e con una certa leggerezza la procedura di infrazione 2011_4021: infatti la sentenza della Corte di giustizia dell'Unione europea, datata 15 ottobre 2014, condannava l'Italia poiché nella Regione Lazio non era stata realizzata una rete integrata ed adeguata di impianti di gestione dei rifiuti.

Questa mancanza continua ad essere sotto gli occhi di tutti, ed è per questo nei prossimi giorni depositeremo una denuncia presso la Commissione Europea. L'immonda gestione dei rifiuti a Roma non è più' tollerabile". Lo affermano Riccardo Magi e Alessandro Capriccioli, rispettivamente Segretario di Radicali Italiani e Segretario di Radicali Roma.


ARTICOLI CORRELATI
Una forma di "disobbedienza civile per porre l'urgenza del superamento del monopolio di Atac che nega ai romani il diritto a trasporti pubblici efficienti"
"Dallo scoppio di Mafia Capitale, di accoglienza non si parla più e nessuno vuole assumersi la responsabilità di mettere mano a un sistema che ha in carico oltre 3000 persone"
"Spesso il Dott. Mariani mi ha segnalato le carenze dei sistemi di sicurezza puntualmente da lui comunicate al Ministero della Giustizia"
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]