Mercoledì 26 Giugno 2019 ore 06:17
CONTROLLI CARABINIERI
Roma, Ostia: Chiusa una nota sala scommesse in via Costanzo Casana
La misura è scaturita anche a seguito dell'arresto di un pregiudicato all'interno del locale trovato in possesso di 120 dosi di cocaina, in parte nascoste nelle slot machine della sala

I numerosi servizi, svolti anche nella giornata festiva di ieri dai militari del Gruppo Carabinieri di Ostia, hanno consentito di sottoporre a controllo oltre 83 veicoli, di identificare 182 persone e di effettuate molteplici perquisizioni personali e domiciliari.

Nel contesto della sempre più incisiva attività finalizzata al controllo del territorio, è stata attuata la chiusura temporanea per 60 giorni - con la conseguente sospensione della licenza ai sensi dell’articolo 100 del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza - di una nota sala scommesse di via Costanzo Casana ad Ostia, recentemente gestita da un cittadino cinese, residente a Fiumicino, ma nel corso degli anni già più volte scenario di eventi delittuosi ricollegabili anche alla locale criminalità organizzata.

Il relativo approfondimento investigativo è scaturito a seguito dell’arresto, operato nel mese di settembre u.s. all’interno del locale, di un pregiudicato trovato in possesso di oltre 120 dosi di cocaina, di cui una parte occultate all’interno delle slot machine presenti nella sala.

Il provvedimento, che vuole essere l’ennesimo segnale di una rinnovata e attenta presenza dello Stato sul territorio, è stato reso possibile dal corale impegno dei militari, i quali, tramite prolungate e approfondite indagini, hanno accertato, oltre ogni ragionevole dubbio, come il locale fosse divenuto ritrovo abituale di consumatori e spacciatori di sostanze stupefacenti, nonché di soggetti pericolosi o gravati da pregiudizi penali.

La chiusura inoltre, qualora si ripetessero i fatti che ne hanno determinato l’adozione, potrebbe divenire definitiva.   


ARTICOLI CORRELATI
La giovane donna in stato di gravidanza è stata arrestata per i reati di tentato omicidio, maltrattamenti in famiglia, resistenza a pubblico ufficiale
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
E' stata forte la scossa, avvertita anche nei piano terra delle abitazioni. A Colonna segnalate in alcune case del centro, crepe e distacchi di cornicione
2
La tragedia si è consumata intorno alle 2:00, quando il giovane con altri amici ha raggiunto la stazione
3
Inquinamento e diossina, sono ultra nocivi per la nostra salute ma evidentemente essere abituati a incendi di ogni genere, ci lascia quasi indifferenti
4
Il fatto è avvenuto nella mattinata odierna. Al momento si pensa a un cortocircuito
5
Il conducente del mezzo è stato sottoposto agli accertamenti per capire se avesse assunto alcool o droghe
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]