Sabato 23 Giugno 2018 ore 17:43
RISPONDONO GLI INFERMIERI
Sgarbi alla radio: "Di Maio al massimo può fare l'infermiere"
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"

Una tremenda caduta di stile. Effettuata da chi, per status e per preparazione, ha fatto e fa della cultura la sua più grande fortuna: Vittorio Sgarbi. “Un’analisi concreta dei fatti principali della giornata nella quale verranno coinvolti i diretti protagonisti, ma anche gli ascoltatori. Con l’obiettivo di riconnetterci con il mondo reale”. È così che viene presentata, sul sito di Radio 105, la trasmissione radiofonica 105 Matrix, in onda dal lunedì al venerdì dalle 19 alle 20.

E nel “mondo reale”, purtroppo, anche persone dal bagaglio culturale immenso come l’onorevole Vittorio Sgarbi, dimostrano di essere totalmente ignoranti a proposito della figura infermieristica. Ovvero una professione sanitaria da molti anni, per giunta intellettuale, ma che per molte (troppe) persone rimane ancora un umile (nella accezione più bassa del termine) mestiere; a cui si approda solo per scarsa intelligenza e poche capacità. Quasi fosse il peggior fallimento personale di un individuo.

Nella trasmissione di ieri, 29 gennaio (ASCOLTA dal minuto 17 al 19 circa), si parlava di politica e più nello specifico del Movimento 5 Stelle. Vittorio Sgarbi, senza troppi peli sulla lingua, ha espresso ciò che pensa dell’Onorevole Di Maio, candidato premier: “…Io posso fare il parlamentare e questo come dire, è una cosa che può fare perfino Di Maio. Ma Di Maio candidato presidente del consiglio? Io sono candidato ministro dei beni culturali; questa ipotesi, che rimane una ipotesi, ma in un governo possibile ha senso che io faccia il ministro dei beni culturali. Lui che titoli ha per fare il presidente del consiglio? Cos’ha fatto?…”

E fin qui tutto ok. Almeno per la nostra professione. Poi, però, sminuendolo, affermando che non ha mai lavorato in vita sua, dandogli del “parassita”, del “cameriere” e del “reggicalze”, ha finalmente sfoderato una indimenticabile (almeno per noi professionisti della salute) perla: “…A 30 anni può fare il presidente del consiglio? Incredibile… Che so, può fare l’infermiere!”

E ripeto. Lo ha fatto parlando di camerieri, parassiti e reggicalze. Come se essere e fare l’infermiere sia il peggiore dei mestieri, ben lontano dall’essere una scelta, a cui si arriva solo a causa della propria pochezza intellettuale, di una innata scarsa voglia di lavorare o per il fatto di non saper fare null’altro.

Si informi, caro Sgarbi. E magari chieda scusa. O corre seriamente il rischio che da oggi in poi 500.000 professionisti italiani, all’unisono, si rivolgeranno a lei con stordenti e ripetuti: “Capra! Capra! Capra!”

* Alessio Biondino, infermiere professionista. Fonte articolo Nurse Times

Mughini a Travaglio: "Io sarei un leccapiedi? Ma testa di cazzo"


ARTICOLI CORRELATI
Sulle dichiarazioni riferite a Totti: "Se i romanisti sono arrabbiati non mi importa, Totti è amico dei delinquenti e servo degli americani"
La bellezza, come diceva Borges, non è né difficile né rara, ma il problema è: qual è la percezione che ne abbiamo?
Da Filippo Facci a Maria Teresa Meli, da Vittorio Sgarbi a Giuliano Ferrara di Luciano Lanna
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
2
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
3
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
4
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
5
Il Partito Animalista Europeo: "A seguito della nostra querela la Procura di Roma indaga per omissione d'atti d'ufficio"
1
Il comune lepido ha decretato il suo consenso a Piero Cascioli, eleggendolo sindaco. Si delinea la giunta comunale a Segni
2
Il duro vagito social è stato pubblicato dalla band 99 Posse, dopo le parole della presidente di Fdi a Napoli
3
"Ha detto che 'era seduto a un altro tavolo', ma a quella cena lo aveva invitato proprio lui! Perché ha mentito?"
4
E il sindaco-tifoso, Ottaviani: "È una grande immagine di italianità e soprattutto di ciociarità”
5
Nicola Zingaretti è intervenuto, insieme a Giovanni Caudo, a un'iniziativa elettorale in vista del ballottaggio di domenica
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency