Domenica 18 Febbraio 2018 ore 11:50
IMPRESENTABILI
Matteo Orfini: "Casapound impresentabili in politica, legati a Spada"
"E' giusto parlare di nuovo fascismo e di un nuovo allarme e penso per fortuna alla legge Fiano"

"Se gli esponenti di Casapound sono impresentabili in politica? Dal mio punto di vista assolutamente sì, parliamo di gruppi neofascisti che in alcune realtà - almeno della mia città - hanno avuto e hanno rapporti pericolosi e discutibili". Parola di Matteo Orfini, presidente del Partito Democratico, intervistato stamattina da Radio Radio. "La politica ha tutte le sue responsabilità ma mesi fa, quando denunciai il fatto che, a Ostia, Casapound era collegata esplicitamente al clan Spada, non era un'ossessione mia. Era chiaro tutto, si sapeva chi fossero e lo sapeva anche Casapound. Allora non è che io abbia trovato grande solidarietà dal resto delle forze politiche né grande attenzione dai media".

"E' giusto parlare di nuovo fascismo e di un nuovo allarme rispetto a questa posizione, noi l'abbiamo detto non solo in tempi non sospetti ma abbiamo fatto attività legislative su questo e penso alla legge Fiano, perché basta leggere le pagine di cronaca per vedere come in questi anni sia cresciuta l'attività di gruppi neofascisti, soprattutto in zone delle grandi città ma non solo. Attività anche un po' eccessivamente tollerate dalle forze dell'ordine perché parliamo spesso di cose che per le nostre leggi e la nostra costituzione sarebbero illegali, non si puo' fare l'apologia del fascismo e ricostruire partiti fascisti o neofascisti. Devo dire che in alcuni casi c'è stata anche una certa accondiscendenza da parte del mondo dell'informazione: nel momento in cui è diventata una notizia ogni tanto ci si trova in tv gente che in televisione non ci dovrebbe stare e anzi non dovrebbe nemmeno costruire partiti o movimenti di questa natura, non voglio dire coccolati dai mezzi di informazione ma quasi. Credo che tenere alta l'attenzione, soprattutto per un Paese che ha la nostra storia, dovrebbe essere responsabilità dei dirigenti. Poi c'è anche il tema di capire perché fanno presa questi movimenti e di come c'è bisogno di costruire una risposta politica che levi loro spazio, soprattutto nelle periferie".


ARTICOLI CORRELATI
Nelle città di Fondazione è quasi impossibile nascondere i segni del Ventennio, perché tutti gli angoli ricordano quel periodo
Il noto e popolare giornalista e scrittore, Roberto Gervaso, si scaglia contro le ipocrisie sul fascismo
Oggi a Roma la manifestazione della Fiom per l'emergenza lavoro
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
2
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
3
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
4
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
5
Il Partito Animalista Europeo: "A seguito della nostra querela la Procura di Roma indaga per omissione d'atti d'ufficio"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency