Mercoledì 18 Settembre 2019 ore 09:05
Bangkok, è boom di interventi per sbiancare il pene
Il Lelux Hospital è la stessa clinica che tempo fa suscitò molte polemiche in seguito al “Vagina 3D”

Bangkok. Le procedure per “sbiancare” diverse parti del corpo sono diffuse in tutto il mondo. Ma in Thailandia sono diventate piuttosto problematiche, dopo che alcune pubblicità su tale sbiancamento della pelle hanno causato accuse di razzismo e sdegno nei cittadini. Eppure, sei mesi fa, come riportano diversi quotidiani tra cui l’Independent e il Daily Mail, il Lelux Hospital di Bangkok ha iniziato a fornire un particolare trattamento, dopo che un cliente si era lamentato per la pigmentazione troppo marcata delle sue parti intime. Un trattamento che, nel giro di qualche mese e al si là delle più rosee aspettative, ha avuto un successo incredibile: lo sbiancamento del pene. Il Lelux Hospital è la stessa clinica che tempo fa suscitò molte polemiche in seguito al “Vagina 3D”, trattamento di bellezza secondo cui il grasso corporeo della cliente è utilizzato per rimpolpare i genitali. Bunthita Wattanasiri, che gestisce il reparto di dermatologia, afferma che il costo dell’operazione è di circa 650 dollari e che la maggior parte dei clienti è tra i 22 e i 55 anni. “In questi giorni c’è un sacco di gente che ce la chiede. Abbiamo avuto 100 clienti circa in un mese, tre o quattro clienti al giorno” spiega.


ARTICOLI CORRELATI
La singolare iniziativa è di Luisa Marro, assessore alla Cultura di Casoria. L'opposizione ne chiede le dimissioni
Vigili del Fuoco lavorano tre ore per liberarlo
Un cittadino insospettabile, classe ’69, che… A un certo punto decide di fotografarsi le parti intime per Milano
I PIU' LETTI IN COSTUME
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]