Mercoledì 19 Settembre 2018 ore 06:50
ULTIME NOTIZIE
Metodo Di Bella 2018: La prevenzione farmacologica dei tumori
Il ruolo cancerogeno svolto da fattori ambientali è sempre più rilevante

Il ruolo cancerogeno svolto da fattori ambientali è sempre più rilevante e l’adozione di misure di Prevenzione Primaria capaci di ridurre il carico globale nell’ambiente difficilmente attuabile. È utopistico prevedere una rapida riduzione delle tante e molteplici cause del rapido incremento dell’incidenza dei tumori. Anche le attuali strategie dietetiche, comportamentali e diagnostiche non sono evidentemente in grado di contrastare la crescente diffusione del cancro.L’attuale prevenzione secondaria basata sulla diagnostica precoce (Colonscopia PAP test  ecografie ecc…), si limita a prendere atto eventualmente di un tumore ma non agisce ovviamente impedendo che si formi  e cresca.  Dall’ esame delle ragioni del fallimento delle attuali misure preventive emerge chiaro come  l’unica realistica soluzione, di semplice e rapida realizzazione, sia la valorizzazione di evidenze scientifiche per un’efficace, reale,  Prevenzione Farmacologica dei Tumori. Dal   dato, scientifico aggiornato  del Global Burden of Disease project “l’incidenza e mortalità del cancro dal 1990 al 2015 hanno registrato un’imprevista e drammatica progressione”.

Il cancro della mammella è in assoluto la prima causa di morte delle donne in tutto il mondo, “le altre forme di neoplasie rappresentano in entrambi i sessi la seconda causa di morte nel mondo dopo le malattie cardiovascolari. Soltanto l’anno scorso nel mondo ci sono stati registrati 8,7 milioni di morti su 17,5 milioni di ammalati di tumore”. In molti dei paesi più densamente popolati non esiste un efficiente registro dei tumori, pertanto il dato reale è purtroppo ampiamente superiore. Questo drammatico incremento dell’incidenza del cancro è la più chiara conferma dell’inefficienza degli attuali concetti e misure di prevenzione sia primaria, che secondaria e terziaria. Un fallimento di questa portata nella prevenzione e terapia dei tumori non ha ancora portato ad una profonda revisione critica delle cause, all’abbandono di strategie superate, di concezioni obsolete.

L’attuale progressiva deriva speculativo commerciale della medicina ha inquinato le sue basi etico–scientifiche con riflessi sulla terapia e sulla prevenzione. Le evidenze  scientifiche oggi reperibili  nelle  banche dati ufficiali biomediche per la prevenzione farmacologica e cura  dei tumori, non sono valorizzate  . Nel volume  di prossima pubblicazione “ La prevenzione farmacologica dei tumori” ho  esposto in sintesi le maggiori cause di ordine chimico, fisico, infettivo, che singolarmente o più spesso in sinergismo possono favorire l’insorgenza del cancro e la possibilità di ridurne decisamente l’incidenza con le contromisure farmacologiche  del Metodo Di Bella( MDB) già disponibili favorevolmente applicate in migliaia di persone sia nella prevenzione che nella terapia del cancro.

Nella puntata dell’emittente TV Telecolor del 24 gennaio 2018 (il link della registrazione), ho anticipato  alcuni aspetti della  prevenzione farmacologica dei tumori, di prossima pubblicazione (probabilmente aprile), i cui concetti basilari, le relative basi biochimiche e molecolari e i conseguenti riscontri clinici sono ormai codificati e pubblicati sulla massima banca dati medico scientifica www.pubmed.gov e reperibili  digitando :
Solution of retinoids in vitamin E in the Di Bella Method biological multitherapy.
Di Bella L, Di Bella G. Neuro Endocrinol Lett. 2015 Dec;36(7):661-76.
Melatonin with adenosine solubilized in water and stabilized with glycine for oncological treatment - technical preparation, effectivity and clinical findings. Neuro Endocrinol Lett. 2017 Dec 25;38(7):465-474. G.Di Bella , L.Gualano , L Di Bella

Cito queste  pubblicazioni scientifiche per smentire la sempre più diffusa, crescente, continua  disinformazione e diffamazione sul  Metodo di Bella  da parte dei canali di comunicazione Mainstream, e di tutti gli imbonitori e cantastorie di regime. Nelle due pubblicazioni ( reperibili per esteso in inglese e italiano in www.metododibella.org  sezione  “Pubblicazioni scientifiche”), viene documentato attraverso quali meccanismi  la Soluzione di Retinoidi in vitamina E  MDB con Vitamina D3,  e la Melatonina biologica idrosolubile MDB, interagiscono sinergicamente incrementando  l’immunità,  azzerando lo stress ossidativo, la formazione di radicali liberi, stabilizzando le membrane cellulari, potenziando le reazioni vitali. Queste molecole a livello recettoriale  nucleare dimerizzano, cioè sono in stretta contiguità e sviluppano reazioni di fosforilazione che trasmettono mediante i loro fattori di trascrizione attivazioni amplificate ai codici della vita, all’informazione genetica, alle sequenze del DNA che regolano funzioni vitali come la differenziazione e  la moltiplicazione delle cellule.

Svolgono un’azione “differenziante”, che contrasta cioè le “mutazioni“ inibendo così il più pericoloso percorso, da cellula pretumorale in tumorale, e di cellule tumorali con caratteristiche di crescente resistenza, mobilità, tossicità e velocità di crescita. Una cellula differenziata ha un’inibizione del ciclo cellulare, della moltiplicazione, proprio perchè l’interazione della Soluzione di retinoidi MDB, con Vitamina D3 e Melatonina idrosolubile è in grado di indurre un potente effetto citostatico, di contenimento cioè della moltiplicazione cellulare. Da ciò il documentato  e scientifico ruolo fondamentale, vitale nella prevenzione farmacologica dei tumori, di cui costituiscono l’asse portante.

* Dott. Giuseppe Di Bella, figlio del Prof. Di Bella e promotore della Terapia Di Bella

Cura Tumori, "La spiegazione dei principi basilari del Metodo Di Bella"

Dott. Di Bella: "La mammografia come prevenzione è un errore"
 

 

 


ARTICOLI CORRELATI
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
Il caso clinico: Un bimbo presenta alla nascita una neoformazione di 6 cm all’arto inferiore destro, asportata dopo soli 12 giorni di vita
In 3 mesi con la cura Di Bella una riduzione della massa tumorale di oltre il 50%, dato certificato e firmato da un oncologo che consiglia il proseguimento del MDB
I PIU' LETTI IN SALUTE E BENESSERE I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
La remissione completa e stabile di tumori della mammella e della prostata senza intervento chirurgico, chemio o radio
2
Il caso clinico: Un bimbo presenta alla nascita una neoformazione di 6 cm all’arto inferiore destro, asportata dopo soli 12 giorni di vita
3
In 3 mesi con la cura Di Bella una riduzione della massa tumorale di oltre il 50%, dato certificato e firmato da un oncologo che consiglia il proseguimento del MDB
4
Il ruolo cancerogeno svolto da fattori ambientali è sempre più rilevante
5
In Italia non esistevano società in grado di offrire alle famiglie servizi di assistenza domiciliare integrata
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency