Mercoledì 17 Luglio 2019 ore 03:45
FOLLIE AEREE
Flatulenza in volo causa una rissa, aereo costretto all’atterraggio
Una rissa in piena regola, che ha costretto il comandante, dopo il tentativo di sedare la lite, ad effettuare un atterraggio d'emergenza a Vienna

Una rissa scoppiata su un volo della compagnia olandese Transavia, partito da Dubai e diretto ad Amsterdam, ha costretto l’aeromobile ad un atterraggio di emergenza a Vienna. Il motivo vi lascerà perplessi: flatulenze ripetute, maleodoranti e pressoché incontrollabili da parte di un passeggero. Nonostante le proteste delle altre persone in cabina, l’uomo ha seguitato imperterrito con le sue divagazioni intestinali fino a che non sono volate male parole ed è scattata la violenza da parte dei vicini di posto nauseati e esasperati. Insulti, strattonate e botte. Una rissa in piena regola, che ha costretto il comandante, dopo un inutile tentativo di sedare la lite, ad effettuare un atterraggio d'emergenza a Vienna; dove due uomini e due donne sono stati prelevati dalle forze dell’ordine locali. I passeggeri esagitati sono stati poi rilasciati senza alcuna accusa formale a loro carico. “Non abbiamo fatto nulla. La nostra sfortuna è stata quella di essere sedute vicino a quei ragazzi, che non conoscevamo neppure” ha spiegato al De Telegraaf, Nora Lachhab, una studentessa 25enne. Affermando, tra l’altro, che “lo staff di Transavia si è comportato in modo provocatorio, agitando ancora di più le acque”. La compagnia aerea, però, li ha banditi a vita senza appello dai propri voli: come si legge in un comunicato, la situazione ha infatti “messo a rischio la sicurezza del volo” ed il comportamento dell’equipaggio, durante le fasi piuttosto concitate che hanno portato all’atterraggio forzato nella capitale austriaca, è stato ineccepibile. Ma non solo, perché i quattro ora rischiano di dover coprire i costi che la Transavia ha dovuto sostenere per lo scalo imprevisto. Non proprio spiccioli…


ARTICOLI CORRELATI
Un odore davvero nauseabondo, che ha causato diversi malori a bordo e costretto il Boeing a uno scalo fuori programma
Vienna, se si parla di musica, significa soprattutto Johann Strauss jr, di cui saranno eseguiti alcuni celebri valzer e polke, e Wolfgang Amadesu Mozart
Nella giornata di ieri il forte vento ha impedito in un primo momento l'atterraggio all'aeroporto romano
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
“Miss Mamma Italiana” è il primo concorso nazionale di bellezza e simpatia
2
Un'intensa perturbazione sull'Italia causerà forti piogge e un brusco calo delle temperature
3
Impatto tra un'Audi A3 e una Fiat Panda. Uno dei feriti è in terapia intensiva al San Camillo di Roma
4
Su una nota piattaforma di messaggistica la scoperta di una chat di gruppo dove i 3 avevano messo appunto le fasi del colpo
5
Il 23enne, già sottoposto agli arresti domiciliari per le continue aggressioni alla donna, deve rispondere delle accuse detenzione illegale di armi, atti persecutori e trattamento illecito di dati personali
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]