Domenica 16 Dicembre 2018 ore 20:33
INFONDATEZZA DEL REATO
Caso Romeo, Raggi: "Tribunale ha stabilito che non ci sono reati"
"E definisce falso che io possa aver nominato Salvatore Romeo per beneficiare di tre polizze assicurative di cui non sapevo assolutamente nulla"

Il Tribunale di Roma ha stabilito "l'infondatezza della notizia di reato" nel caso della nomina di Salvatore Romeo al capo della segreteria politica della sindaca Virginia Raggi. Lo fa sapere la diretta interessata in un post su Facebook, in cui scrive: "Il Tribunale di Roma ha cancellato più di un anno di schizzi di fango, ricostruzioni fantasiose e insulti perché avevo nominato Salvatore Romeo a capo della mia segreteria politica. Oltre un anno di accuse da parte di politici e dei tanti 'soloni' che, dalle loro comode poltrone negli studi e salotti tv, pontificavano su materie che evidentemente non conoscono. Il giudice sottolinea la trasparenza e la bontà del mio operato grazie alle richieste di pareri legali che, prima della nomina, ho fatto all'Avvocatura del Campidoglio e all'Autorità Nazionale Anti Corruzione di Raffaele Cantone". "E, soprattutto - sottolinea la Raggi - definisce falso che io possa aver nominato Salvatore Romeo per beneficiare di tre polizze assicurative di cui io non sapevo assolutamente nulla. Ancora fango e facile ironia sulle 'polizze a mia insaputa'. Eppure avevo ragione: sono stata accusata ingiustamente da tanti che ora taceranno o faranno finta di nulla. Invece, voglio ringraziare i miei avvocati e tutti voi che avete creduto in me, certi che mi sia sempre comportata correttamente. Andiamo avanti a testa alta". (Enu/Dire)

Risposta di Virginia Raggi al Ministro Calenda

Valeriani: "Con la Raggi licenziati 30 lavoratori di Roma Multiservizi"


ARTICOLI CORRELATI
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
Una lezione importante da cogliere per tutti: a governare bisogna andare preparati, con una classe dirigente all'altezza del compito
Lo ha stabilito il Tribunale di Roma. L'attore è nato dalla relazione fra il cantante e Maurizia Calì
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
La gimkana delle promesse “a rischio” di Matteo Salvini che, nonostante le ripetute dichiarazioni, ha dovuto arretrare di molti “millimetri”
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency