Mercoledì 19 Settembre 2018 ore 15:09
TRAFFICO DI STUPEFACENTI
Frosinone, misura cautelare per 31 indagati per traffico di droga
Venti in carcere e undici ai domiciliari, tutti accusati di associazione per il traffico di stupefacenti

A partire da questa mattina, a Napoli e provincia, Terni, Montesilvano (PE), Aversa (CE) e Frosinone (FR), i Carabinieri del Comando Provinciale di Napoli insieme a quelli competenti per territorio hanno portato a termine una misura cautelare nei confronti di trentuno indagati, venti dei quali in carcere e undici ai domiciliari. Tutti sono stati accusati di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti.

L'indagine è stata coordinata da ottobre 2015 fino a oggi dalla Direzione Distrettuale di Napoli, attraverso attività tecniche e servizi di osservazione e pedinamento. Sono stati raccolti gravi indizi di colpevolezza a carico degli indagati, colpevoli di aver costituito un'articolata associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, come hashish e marijuana, attraverso alcuni canali di distribuzione sul territorio nazionale, principalmente in Campania e nel Lazio.

Sono stati sequestrati circa 80 kg di hashish e circa 1 kg di marijuana. I promotori dell'organizzazione criminale, con base a Marano di Napoli, agevolavano l'organizzazione camorristica degli Orlando, con elementi del clan Nuvoletta e del clan Polverino. Essi rappresentavano inoltre il punto d'incontro tra i fornitori di narcotici nei più vasti contesti criminali (ai quali gli stessi ambivano in prima persona, con la partecipazione diretta alle attività di importazione della droga, messa in pratica mediante il collaudato sistema delle “puntate”) e gli spacciatori al dettaglio, loro stabili acquirenti, presenti in Campania e nel Lazio.

Le investigazioni hanno permesso di ottenere importanti elementi a carico di alcuni soggetti, considerati personalità fondamentali nel traffico internazionale di hashish: ne curavano infatti l'importazione dal Marocco a Napoli, attraverso la Spagna, per conto dei clan camorristici maranesi.

Dalle indagini sono emersi corrieri della droga per conto del sodalizio, intermediari nella vendita, acquirenti in tutta la provincia di Napoli e custodi dei luoghi di riferimento dell'organizzazione.Tra questi, una donna è stata arrestata perché trovata in possesso di circa 50 kg di hashish, nascosti in una autovettura nel box. La donna forniva supporto logistico, custodendo presso la propria abitazione il denaro incassato, le agende contabili nelle quali erano annotate le cifre, i nominativi degli acquirenti e la sostanza stupefacente destinata alla successiva rivendita.


ARTICOLI CORRELATI
Ogni giorno terreno di battaglia, gli interventi delle forze dell'ordine sono prevedibili e inutili
Il Quartiere San Basilio circondato dalla Polizia, smantellate due organizzazioni, 40 arresti
Nella casa del giovane rinvenuti 300 grammi di stupefacente. E' stato tradito da un cellulare rubato
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
Arrestato un 40enne incensurato e originario di Velletri. Sequestrata anche una pistola revolver SW, calibro 38 special
2
Il Questore di Latina ha disposto per i 2 soggetti il divieto di ritorno nel comune di Formia e rimpatrio con foglio di via obbligatorio
3
Le scosse nella tarda serata di ieri. La prima alle ore 23:36 di magnitudo 2.5 la seconda alle ore 23:39 di magnitudo 1.4 della scala Ritcher
4
A dare la notizia il presidente della Consulta Penitenziaria, Lillo Di Mauro
5
Il Gip ha inoltre disposto il sequestro di beni per circa 750.000 Euro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency