Mercoledì 19 Settembre 2018 ore 09:59
PROBLEMA RIFIUTI
Colleferro, Quale futuro per Lazio Ambiente e i suoi lavoratori?
Le decisioni sul tema rifiuti e impianti annessi non sono più rinviabili. La scorsa settimana, proprio all’indomani dal risultato elettorale, è stato bloccato il secondo carico di materiale utile al revamping dei termovalorizzatori

E’ trascorsa la seconda settimana, da quando il governatore uscente del Lazio è stato riconfermato dopo le elezioni del 4 marzo. A Colleferro ci sono molti ambiti che attendono delle risposte, soprattutto ci sono molto persone che temono per il proprio futuro. Un’attenzione particolare la meritano i lavoratori di Lazio Ambiente, i quali avevano manifestato le carenze da parte della Regione, da una parte e del comune di Colleferro, dall’altra. Prima delle elezioni avevamo visto i lavoratori in presidio permanente per chiedere il rispetto dei loro diritti di lavoratori. Oggi, con la situazione regionale incerta, i problemi dei lavoratori non sono mutati, anzi, sembrerebbe, ancora peggio, in quanto tale incertezza fa sì che nelle casse di Lazio Ambiente Spa non ci sia ancora quanto occorre per onorare i futuri stipendi.

Praticamente ogni mese bisogna sollevare la questione per far sì che i lavoratori possano avere quanto gli spetta, ma non solo in fatto di stipendi, come sollevato in passato, mancano all'appello le quote di cessione del quinto e i fondi pensione. Tali somme erano state date per certe dalla precedente amministrazione regionale, con l'ultima iniezione di ossigeno delle compensazioni e delegazioni di pagamento. Sembrerebbe, invece, le finanziarie lamentano il mancato pagamento di una rata e il fondo pensione addirittura di due trimestri. Tutto questo per quanto riguarda il presente. Ma, sempre, come più volte affermato in passato, esiste la preoccupazione per il futuro.

Le decisioni sul tema rifiuti e impianti annessi non sono più rinviabili. La scorsa settimana, proprio all’indomani dal risultato elettorale, è stato bloccato il secondo carico di materiale utile al revamping dei termovalorizzatori. I lavoratori, i vertici di Lazio Ambiente hanno diritto di sapere e meritano chiarezza sulle decisioni. Per il revamping sono stati investiti 12 milioni di euro e sicuramente il cambio di rotta costituisce un danno erariale non indifferente, ma alla base di tutte le decisioni deve esistere, al primo posto, la salvaguardia dell’occupazione. Il comune di Colleferro si è espresso più volte sul consorzio dei comuni in tema di ambiente, ma anche per quello non si conoscono ancora i passi compiuti o da compiere. Nel mezzo delle vicende, come purtroppo, spesso avviene, ci sono sempre i padri e madri di famiglia che attendono chiarezza e certezze.

Del Brusco e Girolami: A Colleferro si continua a mungere l'immondizia

Sindaco Sanna: "Parisi non conosce Colleferro né il cementificio"

Colleferro. Lavoratori Lazio Ambiente contro la Regione Lazio


ARTICOLI CORRELATI
E' bruciato ieri l'ex capannone della Snia in zona Castellaccio tra Anagni e Colleferro
Lo dichiara l’assessore regionale alle Politiche del Territorio: "La Regione è impegnata a superare il passato. Malagrotta è una vicenda chiusa"
Salvi i posti di lavoro. Ora spingere su raccolta differenziata
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
Arrestato un 40enne incensurato e originario di Velletri. Sequestrata anche una pistola revolver SW, calibro 38 special
2
Il Questore di Latina ha disposto per i 2 soggetti il divieto di ritorno nel comune di Formia e rimpatrio con foglio di via obbligatorio
3
Il Gip ha inoltre disposto il sequestro di beni per circa 750.000 Euro
4
Colpito da una fucilata, in provincia di Messina, un giovane falco pescatore alla sua prima migrazione. Versa in gravi condizioni
5
A dare la notizia il presidente della Consulta Penitenziaria, Lillo Di Mauro
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency