Mercoledì 22 Maggio 2019 ore 03:41
AUGURI!
Turista partorisce durante una vacanza in Trentino: conto di 18.000 euro
Trasportata in fretta e in furia all’ospedale di Trento, la signora ha dato alla luce un bel maschietto

La loro assicurazione turistica non copriva le spese per il parto. Forse non lo sapevano o erano semplicemente tanto ottimisti, due turisti russi (di cui lei in stato interessante) partiti alla volta del Trentino per passare qualche giorno di vacanza. Il problema è che, mentre si rilassavano e si godevano il nostro bel paese presso Moena, il loro piccolo ha deciso di venire al mondo con preoccupante anticipo. Trasportata in fretta e in furia all’ospedale di Trento, la signora ha dato alla luce un bel maschietto; che sta bene, anche se è ancora tanto piccino e ha perciò bisogno delle cure ospedaliere e del calore di un’incubatrice. Tutto è bene quel che finisce bene, quindi… O quasi. Già, perché alla coppia, come riportato dal quotidiano online Trento Today e dalla tv locale Rttr, non essendoci convenzioni sanitarie tra Italia e Russia, potrebbe essere presentato un conto salatissimo: 18.000 euro (almeno per ora). 3.000 euro per il parto e 15.000 euro per la degenza. E il piccolo è ancora ricoverato… Una mazzata che, di sicuro, renderebbe questa loro vacanza in Italia ancora più indimenticabile. Di fronte all’idea di questo tremendo salasso, la coppia starebbe prendendo in considerazione la possibilità di richiedere il permesso di soggiorno. Decisione, però, che non potrebbe comunque essere presa prima della scadenza del visto turistico (a maggio). Beh… Auguri!


ARTICOLI CORRELATI
La cantante ha pubblicato alcune foto della sua vacanza alle isole pontine su Twitter e Instagram
A Tonnarella ci si può svegliare con calma, concedersi una granita al cioccolato con panna e brioche. Addio aranci, limoni e mandarini
Bolzano non delude mai, ci sono ancora tante stagioni per visitarla e quella attuale per andare a sciare e a coccolarsi
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
5
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
1
Sequestrati 243 chili di droga
2
I dissidi tra padre e figlia erano frequenti. E' da capire se la giovane donna abbia agito per difendersi da un'aggressione del padre
3
Il padre ha buttato giù la porta, e ha visto il corpo a terra della figlia che non dava segni di vita; inutili i tentativi disperati di rianimarla
4
L'accusa per la 19enne Debora è stata derubricata in eccesso colposo di legittima difesa

5
Da segnalare che all'interno della stazione ferroviaria di Frosinone manca un sistema di videosorveglianza
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]