Lunedì 19 Agosto 2019 ore 18:31
Esanime a terra, ma nessun ciclista si ferma a soccorrerlo VIDEO
Il ciclista belga Michael Goolaerts è deceduto a soli 23 anni per un arresto cardiaco durante la Parigi-Roubaix. Impressionanti le immagini di France 3, in cui si vede il ragazzo a terra e nessuno dei suoi “colleghi” che si ferma a soccorrerlo

In caso di arresto cardiocircolatorio i tempi di intervento rivestono un’importanza fondamentale: per ogni minuto che passa senza il massaggio cardiaco e senza un defibrillatore, infatti, gli scienziati parlano di una perdita del 10% di possibilità di salvare la persona. Da ciò si deduce quanto sia importante, nel caso in cui si verifichino delle situazioni di estrema emergenza di questo tipo, risparmiare ogni singolo secondo.

Chissà quante morti potrebbero essere evitate, intervenendo in tempo e nel giusto modo. Eppure capita ancora oggi, nel 2018, di assistere a scene che per certi versi hanno dell’assurdo: una persona, molto giovane, apparentemente in ottima salute, che a un certo punto cade rovinosamente a terra e si ferma supino, con gli occhi vitrei al cielo e le braccia larghe, immobile… Mentre decine di altri ciclisti gli sfrecciano accanto senza fermarsi per soccorrerlo. Per chissà quanto tempo.

Il tragico fatto, purtroppo degenerato nella morte del giovane ciclista belga Michael Goolaerts, si è verificato durante la gara Parigi-Roubaix, fra Viesly e Briastre, a 125 chilometri dall'arrivo. Le immagini, divulgate da France 3, sono inequivocabili e fanno male. Perché si vede chiaramente il povero ragazzo sull’asfalto, privo di sensi e ignorato dai tanti “colleghi”, assai più fortunati di lui, che gli passano accanto.

È solo con l’arrivo del personale  della Verandas Willems-Crelan che si è iniziato il massaggio cardiaco, a cui ha fatto seguito un tentativo di rianimazione con l'aiuto del defibrillatore. Il ragazzo è stato infine trasportato in elicottero all'ospedale di Lilla, ma è deceduto in serata.

La Gendarmerie francese ha aperto un'inchiesta.


ARTICOLI CORRELATI
Per David, figlio di una coppia di 30enni romani,è stato inutile l'intervento di un'eliambulanza
È accaduto a Fasano, in provincia di Brindisi: “Zio Sante”, come lo chiamavano in molti, è deceduto in ambulanza
La bimba portata in ospedale dopo aver accusato un malore ma i tentativi di rianimarla si sono rivelati inutili
I PIU' LETTI IN CRONACA
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Ora si attende l'arrivo dei GOS, Gruppi Operativi Speciali
Data di pubblicazione: 2019-08-19 12:09:09
1
Dopo una rissa ruba un'auto e in velocità attraversa l'isola pedonale sfiorando i clienti dei bar, ruba un coltello e ferisce 4 vigili
Data di pubblicazione: 2019-08-18 03:24:59
2
Ora si attende l'arrivo dei GOS, Gruppi Operativi Speciali
Data di pubblicazione: 2019-08-19 12:09:09
1
Nelle prime ore del mattino tragico incidente in via Giulianello
Data di pubblicazione: 2019-08-11 11:55:27
2
Dal 2009 ad oggi il Dottor Garrotto ha eseguito circa 3.000 interventi di chirurgia metabolica
Data di pubblicazione: 2019-08-07 17:09:29
3
"L'incidente, considerato l'elevato numero di frammenti precipitati al suolo, avrebbe potuto avere conseguenze gravissime per gli abitanti"
Data di pubblicazione: 2019-08-11 21:35:23
4
Le attività di controllo per tutelare i consumatori si sono svolte in tre supermercati della zona
Data di pubblicazione: 2019-08-05 11:15:54
5
La polemica è di Massimo Fini, noto per il suo atteggiamento anarchico e le critiche feroci all'Occidente
Data di pubblicazione: 2019-08-02 17:32:36
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]