Sabato 21 Aprile 2018 ore 13:49
LE NOSTRE SCUOLE
Violenza scuole: "Denunciate i Dirigenti che non tutelano i docenti"
Chi scrive è Libero Tassella che è stato preside facente funzione anni fa e lo ha fatto in una scuola del Rione Traiano a Napoli

Violenza nelle scuole: un accorato invito alla responsabilità professionale fatto agli insegnanti: "Cominciate a denunciare i Dirigenti scolastici che, come datori di lavoro, non assicurano la sicurezza nelle scuole per prevenire le aggressioni di alunni e genitori. Portateli in Tribunale, così  forse cominceranno a svegliarsi e a denunciare alla Magistratura le violenze nelle loro scuole contro gli insegnanti invece di nasconderle, occultarle, minimizzarle e giustificarle".  Chi scrive è Libero Tassella ed era preside facente funzione tanti anni fa e lo ha fatto in una scuola del Rione Traiano a Napoli.

Sono ormai all'ordine del giorno e in tutta la geografia della Penisola i fatti di inaudite situazioni che accadono all'interno di quella che abbiamo sempre pensato fosse un ambiente protetto: la scuola. Raccontati sulla stampa nazionale e non, sono ormai all'ordine del giorno che restano nel privato. È improponibile qualsiasi "delicata" sanzione, risibile ai giovani di oggi di alcune superiori, ad alcuni genitori facinorosi e sconosciute a quegli  insegnanti che non sono neanche tali.

Urge una presa di posizione decisa e univoca e visto che la scuola ha un dirigente è a lui/lei a cui si chiede il carico dei problemi di sicurezza e di ordine. 50 mila firme sono già a testimoniare quanto sia urgente e necessario. Sono i docenti che condividono questo e chiedono al Presidente della Repubblica uno specifico sostegno. "Io, se fossi un DS,  invece di calare le braghe davanti ai cosiddetti  clienti, direi chiaramente e lo metterei nel patto formativo che ogni violenza la denuncerei all'autorità  giudiziaria e sarei sempre in contatto con la più vicina stazione dei Carabinieri. "
È Libero Tassella a indicare una serie di punti divenuti imprescindibili e urgenti a più di 100 mila insegnanti e in prima linea sui problemi fondamentali della scuola di oggi:

1) Professione Insegnante raccoglie 50.000 firme per porre il problema davanti agli occhi semichiusi delle istituzioni dello Stato.

2) I sindacati, oggi troppo impegnati a raccattare voti nelle scuole,  non riescono ad andare oltre la ritualità  di comunicati stampa.

Si fa portavoce e scrive quei punti su cui gli insegnanti chiedono ai sindacati di intervenire con azioni ben più incisive: 
a) La costituzione dei sindacati come parte civile nei processi.
b) La tutela legale alle vittime.
c) La proposta di provvedimenti legislativi per prevenire e reprimere il fenomeno.                                                                                                                d) L'organizzazione unitaria di una grande  manifestazione a Roma contro la violenza contro gli insegnanti.


ARTICOLI CORRELATI
Libero Tassella: "Continuiamo con la nostra campagna di disdetta militante dai sindacati della scuola"
La domanda degli insegnanti è semplice: "Perché devo continuare a vedere assottigliato il mio stipendio?"
Tutti i dati riportati dall'Ocse nel rapporto 'Education at Glance'
I PIU' LETTI IN CRONACA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Lo ha detto l'avvocato del marinaio accusato dello stupro a Radio Cusano Campus: "Ha cambiato versione troppe volte"
5
Tre casi registrati tra Montesacro e il quartiere africano. Fatti che passano in secondo piano rispetto alle altre storie di cronaca nera
1
Un episodio molto grave, di cui è stato protagonista un ragazzino autistico di soli 13 anni, picchiato selvaggiamente dalla vicina di casa e ricoverato nel reparto di Pediatria del Fabrizio Spaziani
2
In corso una vasta operazione di polizia giudiziaria condotta tra Roma e Latina. Tra i destinatari delle ordinanze di custodia cautelare anche Pasquale Maietta
3
Per il rifacimento della pavimentazione, saranno chiuse le rampe di svincolo che dalla A91 Autostrada Roma-Fiumicino immettono sulla A12 Roma-Civitavecchia
4
"Io gli avrei menato e insegnato come non tutti ‘gli anziani’ siano sottomessi e deboli, ma sappiano difendersi..."
5
Le 4 donne arrestate si erano allacciate abusivamente al contatore condominiale mediante cavi elettrici di fortuna che conducevano alle rispettive abitazioni
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency