Sabato 04 Aprile 2020 ore 03:31
FUORI DALLA COPPA
Salisburgo 4-1 Lazio, un incredibile secondo tempo condanna la Lazio
Il Salisburgo si ritrova ad accedere al prossimo turno di Europa League grazie alla Lazio che si consegna all’avversario

Quella che si presenta a Salisburgo questa sera è una Lazio di “controllo”. Forti di un vantaggio di due gol che non dovrebbe rappresentare un bottino così scarso , la squadra della capitale presenta un assetto molto incentrato sul non prenderle e poi magari rispondere in contropiede. Il Salisburgo dovrebbe partire a mille all’ora ma non è così probabilmente perché la Lazio è tutta rintanata nella sua metà campo. Soltanto al 10’ del primo tempo Strakosha interviene su un tiro che poteva diventare qualcosa di più serio. Per il resto la partita è una lotta a centrocampo con la Lazio che cerca di trovare spazi di manovra che vengono tempestivamente disinnescati dalla squadra austriaca che se è vero che in attacco non impensierisce più di tanto ma sorprende in velocità e in copertura degli spazi .

Sul finale del primo tempo Immobile ha la palla del possibile vantaggio ma perde quell’attimo che serve per battere a rete. Il secondo tempo ricomincia con una Lazio che controlla per partite in contropiede. Al 54’ Immobile porta in vantaggio la Lazio ma purtroppo segna irreparabilmente le sorti della partita. Ma come ? Passi in vantaggio e ti sfasci inesorabilmente come un rottame? Ebbene sì la Lazio prende immediatamente il gol del pareggio, subito dopo manca un gol con Luis Alberto e da quel momento si consegna al Salisburgo. De Vrji e Strakosha ma un po’ tutta la squadra si ferma come avesse un blocco psicologico. In meno di 5 minuti incassano altri 3 gol e non c’è più nulla da fare. Un’ inspiegabile involuzione che determina l'eliminazione. Inzaghi si sbraccia come puo’.

Dopo aver condotto un ottimo primo tempo ed essere passata in vantaggio la Lazio subisce un crollo psicologico e fisico che oserei dire preoccupante per il proseguo della stagione. Domenica ci aspetta un derby per difendere il terzo posto faticosamente guadagnato. La Roma viene da un risultato storico e la Lazio dovrà velocemente leccarsi le ferite e ripartire se non vuole fare la fine del Barcellona. Il Salisburgo praticamente si ritrova ad accedere al prossimo turno di Europa League grazie alla Lazio che si consegna all’avversario.


ARTICOLI CORRELATI
La Lazio aveva la doppia responsabilità di portare a casa il risultato per se stessa e per il prestigio nazionale
A Salisburgo sconfitta indolore. L'Eintracht passa al Meazza
Dopo gli scontri a Campo de' Fiori, il raid dei tifosi olandesi a piazza di Spagna: gli incivili deturpano Roma
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]