Mercoledì 13 Novembre 2019 ore 05:03
GIRO D'ITALIA
Il Giro riparte da dove aveva concluso. Dumoulin vince crono Gerusalemme
Cittadinanza onoraria postuma di Israele a Gino Bartali

“L’amore infinito” di Bar Rafaeli è il miglio viatico per il Giro d’Italia numero 101. La stupenda modella israeliana è stata la madrina della passerella di presentazione a Gerusalemme, sede della crono di apertura. Sul palco le 22 squadre per complessivi 176 corridori. Ha aperto la sfilata la prima squadra israeliana alla corsa rosa. Per ultime a essere presentate la Uae Emirates di Fabio Aru, il Team Sky di Chris Froome e la Sunweb del campione in carica, l’olandese Tom Dumolin. Dopo le tre tappe in Israele, giorno di riposo e trasferimento in Sicilia.

Il campione del mondo in carica nelle prove contro il tempo ha dominato i 9,7 km delle strade di Gerusalemme in 12’02’’, a oltre 48,3 orari di media, scalzando per 2’’ l’australiano Rohan Dennis (Bmc) e il campione europeo Victor Campenaerts (Lotto Fix All), terzo per questione di centesimi. Per Dumoulin si tratta già di una prima prova di forza in vista di un bis in rosa, contando anche il risultato dei diretti rivali in classifica: Chris Froome, caduto in mattinata durante la ricognizione, è 21° e perde 37’’, Esteban Chaves 40° a 46’’, Fabio Aru 47° a 50’’, Miguel Angel Lopez addirittura 61° a 56’’. Sorprende invece Domenico Pozzovivo, 10° e migliore degli italiani a 27’’. Bene anche il britannico della Mitchelton-Scott Simon Yates, 7° con solo 20’’ di svantaggio; limita le perdite Thibaut Pinot, arrivato a 33’’ dall’olandese.

“Il popolo e lo Stato di Israele ricorderanno sempre Gino Bartali, campione di sport e campione nella vita”, così Avner Shalev, presidente di Yad Vashem, il mausoleo della Shoah di Gerusalemme, consegnando alla nipote Gioia Bartali la cittadinanza onoraria postuma di Israele in onore del nonno. “Un uomo eccezionale che ha saputo andare contro una maggioranza che non lo ha sostenuto”, ha aggiunto Shalev. “Di lui voglio raccontare la grande umanità. Mio nonno era un uomo di pace” ha detto tra le lacrime Gioia Bartali.

Foto facebook pagina Giro d'Italia

LEGGI ANCHE:

Artena diventa una città dal pollice verde con Balconi e Vicoli Fioriti

Incidente Palestrina, donna al volante ha un malore e l'auto si ribalta


ARTICOLI CORRELATI
Settima tappa del Giro d'Italia, la più lunga. A Fiuggi si tifa per Pirazzi
I PIU' LETTI IN SPORT
GIORNO SETTIMANA MESE
1
Vittoria pesantissima per i capitolini, usciti trionfanti contro una delle concorrenti alla salvezza
Data di pubblicazione: 2019-11-10 19:25:39
2
Partita ricca di emozioni all'Olimpico tra Lazio e Lecce. I ragazzi di Inzaghi giocano bene e battono l'ex Liverani
Data di pubblicazione: 2019-11-10 15:13:08
3
I giallorossi probabilmente pagano le fatiche europee e buttano via una partita sulla carta facile
Data di pubblicazione: 2019-11-10 21:21:53
1
I capitolini passano in vantaggio con Zaniolo, poi Kolarov sbaglia dal dischetto. Nella ripresa, Veretout segna su rigore e Milik accorcia
Data di pubblicazione: 2019-11-02 17:04:07
2
I capitolini, quasi mai in partita, cadono a Sassari in una gara senza storia
Data di pubblicazione: 2019-11-02 22:33:13
3
Partita di carattere della Lazio, che riesce ad acciuffare i tre punti e il quarto posto negli ultimi minuti
Data di pubblicazione: 2019-11-03 22:54:29
4
I biancocelesti si giocheranno le minime speranze di qualificazione fra tre settimane affrontando in casa il Cluj
Data di pubblicazione: 2019-11-07 22:51:37
5
Vittoria pesantissima per i capitolini, usciti trionfanti contro una delle concorrenti alla salvezza
Data di pubblicazione: 2019-11-10 19:25:39
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]