Mercoledì 12 Dicembre 2018 ore 02:36
SENZA PIÙ LACRIME
L’ex ministra Fornero va in pensione: “Mi dedicherò all’orto”
Da novembre, a 71 anni, si ritirerà a vita privata senza aver potuto usufruire della sua tanto discussa riforma

Non ha potuto usufruire della tanto contestata riforma dell'età pensionabile che porta il suo nome in quanto “Per i docenti universitari non valgono le regole previste dal nuovo sistema pensionistico”. Parliamo della ex ministra Elsa Fornero che dal prossimo autunno, a 71 anni di età, smetterà di lavorare all'Università di Torino (dove per 40 anni ha insegnato Economia Politica) e si ritirerà a vita privata.

È stata la ‘madre’ dell’innalzamento dell’età pensionabile, ma ora spera “di poter curare l'orto e viaggiare di più insieme a mio marito”, come riportato da Repubblica. E vuole anche dedicarsi “alla lettura e fare volontariato. Tutte cose assolutamente normali e compatibili con la grossa mole di tempo libero che solitamente chi va in pensione si ritrova a dover riempire.

Ma non è escluso il ritorno, in qualche modo, alla docenza presso il Collegio Carlo Alberto, il centro di ricerca e didattica nelle scienze sociali di cui la Fornero è una vera e propria ‘colonna’: “Gli studenti e alcuni colleghi mi hanno chiesto di continuare a tenere dei corsi in modo informale, se il dipartimento sarà d'accordo potrei farlo. Ho anche tre progetti di ricerca che voglio portare avanti, ma sicuramente non avrò le incombenze burocratiche che ho avuto finora”.

Ci tiene a sottolineare che sarebbe potuta andare in pensione molto prima, la Fornero, ovvero alla fine del suo mandato governativo; ma che ha scelto di continuare a lavorare: “Se avessi fatto domanda allora avrei ottenuto un assegno mensile più che doppio rispetto a quello che avrò da novembre, ma ho preferito continuare a insegnare”.

Dopo la sua riforma e quelle lacrime, che in molti ricorderanno come emblema di quel periodo terribile fatto di “lacrime e sangue”, l’ex ministra è stata costretta a avere un servizio di scorta, in quanto ha ricevuto attacchi personali e anche pesanti minacce. Pensavo di aver fatto il mio lavoro con impegno e il bene del Paese ha dichiarato più volte.


ARTICOLI CORRELATI
La sentenza della Consulta ha aperto un buco di 10 miliardi nel bilancio dello Stato
I giudici costituzionali ritengono inammissibile il referendum sulla legge di riforma delle pensioni
“Sulla riforma della Fornero niente e nessuno ci potrà fermare'' Lo dice Matteo Salvini, ministro dell’interno
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
"Invito la Raggi a non voltarsi dall’altra parte e a fare tutto quanto nelle sue possibilità per risolvere una situazione gravissima"
2
Il leader della Lega dice cose semplici in cui tantissimi si riconoscono. Perché non ne possono più dei personaggi alla Juncker
3
Marco Bussetti lo dice a Rai Radio Uno e preannuncia una circolare. Ma le argomentazioni non convincono
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
4
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio è un marchio di Vergovich Comunicazione Srls.
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.iva n° 12555091003
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]
EDitt | Web Agency