Mercoledì 26 Giugno 2019 ore 04:04
"PRONTI A RIFERIRE"
Governo, Terminato vertice M5S e Lega. Ancora niente Premier
Luigi di Maio e Matteo Salvini hanno chiamato il Quirinale nel tardo pomeriggio. Sono pronti a riferire su tutto

Dopo il vertice milanese tra le due forze politiche, ancora non c'è il nome del futuro premier. La giornata di ieri ha previsto due summit: uno al Pirellone, tra le delegazioni della Lega e quelle del M5S, che hanno studiato il contratto di governo. E un altro tra Luigi di Maio e Matteo Salvini, che  nello studio di un commercialista nel centro di Milano, si sono incontrati per trovare l’accordo sul nome del premier.

Secondo quanto riportato da "Repubblica", lasciando il Pirellone all'ora di pranzo, Luigi Di Maio aveva detto: "Il clima è ottimo e affrontiamo temi importantissimi. Stiamo scrivendo la storia, ci vuole un po' di tempo", per poi ammettere "Andiamo avanti sull'accordo, ma manca ancora il nome del premier". Nessuna dichirazione rilasciata invece da Matteo Salvini. 

Nel tardo pomeriggio Di Maio e Salvini hanno chiamato il Quirinale, "pronti a riferire su tutto". Si saprà di più lunedì, quando i due saliranno al Colle con i rispettivi capigruppo, per un nuovo giro di consultazioni con il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. 

L'accordo sul programma sembrerebbe invece essere raggiunto, a quanto riferiscono gli esponenti di entrambi i partiti. "Mancano i punti e le virgole“, ha detto Gian Marco Centinaio, della Lega. A confermare le sue parole, la pentastellata Laura Castelli: "Non ci sono temi dove non c’è accordo".

A mancare però è il nome del premier. "Mattarella verrà chiamato entro stasera, diremo a lui. Un nome o una rosa di nomi? Non è che portiamo una squadra di calcio" aveva dichiarato Matteo Salvini.

Luigi di Maio: "A momenti chiamiamo il Quirinale e gli diamo tutte le informazioni. Sarà un politico, mai tecnico. È stata una giornata molto produttiva".

LEGGI ANCHE 

Elezioni: Berlusconi si può candidare, il Tribunale lo riabilita

Governo Lega-M5S, Berlusconi: ''Nessun veto, ma non daremo la fiducia''

Crotone 2-2 Lazio, e tutto è rimandato alla prossima settimana

 


ARTICOLI CORRELATI
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
Il rinnovo del bosniaco è tra gli argomenti all'ordine del giorno nella riunione di Boton
I PIU' LETTI IN POLITICA I PIU' LETTI DELLA SETTIMANA I PIU' LETTI
1
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
2
"Purtroppo, anche persone colte come Sgarbi, dimostrano di essere ignoranti a proposito della figura infermieristica"
3
Chiuse le indagini: la Raggi potrebbe rispondere di falso per la nomina di Renato Marra e di abuso d'ufficio per quella di Romeo
4
I controlli dei dipendenti pubblici assenti per malattia da settembre saranno svolti dell'INPS e non più dalle Asl e i medici potranno bussare alla porta dei malati più di una volta al giorno
5
"Era il polmone verde della città di Roma, con un'amministrazione comunale che si dimentica di organizzare la manutenzione, il controllo e la prevenzione"
1
È iniziato lo spoglio. Testa a testa tra i due candidati. Stefano Cacciotti esce vincitore dalla sfida a due
2
Caos per il reddito di cittadinanza nella Regione Lazio, "la strumentazione non è arrivata dall'Anpal"
1
In questi giorni si sta diffondendo su Whatsapp un comunicato, divenuto virale, con un lungo elenco di nuovi autovelox
2
La cultura, se patrimonio condiviso, è elemento di identità e coesione sociale, oltre a costituire il vero valore aggiunto
3
Chiamare prevenzione una mammografia è sbagliato, perché la vera prevenzione è nei comportamenti dietetici quotidiani
4
Il giovane falciato nelle prime ore del mattino da un'auto, il cui conducente si è fermato a prestare soccorso. Un'intera comunità è sotto shock
5
"Restituiamo finalmente un futuro a 6 milioni e mezzo di persone che fino ad oggi hanno vissuto in condizione di povertà"
Il Quotidiano del Lazio.it è un marchio di Associazione Culturale "Un Giorno Speciale".
Autorizzazione Tribunale di Velletri n°8/13 del 17/05/2013

Direttore: Francesco Vergovich
P.IVA e C.F. 09678001000
info@ilquotidianodellazio.it

[ versione mobile ]